EuroLega 5ª giornata: l’Efes piega la Stella Rossa grazie ad un super Micic

EuroLega 5ª giornata: l’Efes piega la Stella Rossa grazie ad un super Micic

Uno straordinario Micic spiana il successo all’Efes, ma che fatica! I turchi, infatti, dilapidano nella ripresa un importante vantaggio soffrendo nel finale. Ci pensa il play serbo alla fine a chiudere i conti.

di Marco Novello

L’Anadolu Efes non si ferma più! I turchi strappano il quarto successo in fila e piegano pure la Stella Rossa dopo un match dalle due facce. Nel primo tempo il dominio dei ragazzi di Ataman è pressoché totale, attacco e difesa funzionano a meraviglia tanto che i serbi sprofondando in un amen sul -15. La ripresa però rimette in discussione il match, Brown suona la carica e guida gli ospiti che completano una rimonta pazzesca, ma Micic regala la vittoria ai padroni di casa con giocate d’assoluto livello.

 

QUINTETTO BASE ANADOLU EFES: Larkin, Micic, Anderson, Peters, Pleiss

QUINTETTO BASE STELLA ROSSA: Brown, Lazic, Baron, Gist, Simanic

 

Parte a razzo l’Efes che vuole mettere in chiaro le cose sin da queste prime battute di gioco; Micic è scatenato mettendo a segno 5 punti nei primi due possessi dei padroni di casa poi Larkin con altri sei punti fa volare i bianco blu addirittura sul +6 dopo tre minuti di gioco (11-5). Simon, dalla lunghissima distanza, rincara la dose; i serbi non sembrano capirci molto in questo avvio e coach Gavrilovic prova a scuoterli con un time-out. L’interruzione del gioco serve a ben poco, i turchi sono in palla e trovano ottime soluzioni, Micic predica basket smistando assist a destra ed a manca prima di mettere a segno in prima persona il canestro che vale addirittura il +14 in questo avvio per l’Efes (21-7). Kuzmic, poco prima della fine, mette a segno il nono punto per i viaggianti che però sembrano essere rimasti con la testa in Serbia; il primo quarto si chiude quindi sul punteggio di 21 a 9.

 

Nel secondo periodo il copione del match non cambia di una virgola; i turchi spingono a più non posso per chiudere immediatamente la partita, i biancorossi timidamente provano a replicare ma in realtà non impensieriscono quasi mai i diretti avversari. Micic continua a fare il bello ed il cattivo tempo mentre la Stella Rossa si affida al sussulto targato Jenkins per tornare sotto la doppia cifra di svantaggio dopo molto tempo (29-20)  Larkin e Pleiss rimettono da subito le cose in chiaro, ma è la tripla piedi per terra di Peters che fa nuovamente volare l’Efes sul +14 pochi secondi prima dell’intervallo lungo (38-24). Le due squadre rientrano poi negli spogliatoi sul parziale di 38 a 26 dopo il centro di GIst.

 

La ripresa pare non avere storia, come ad inizio match i bianco blu annichiliscono gli avversari aggiornando il proprio massimo vantaggio grazie ai punti di Dunston (44-29), ma proprio sul più bello ecco che la luce in casa turca si spegne. Il black-out ha del clamoroso in quanto permette agli ospiti, col passare dei minuti, di rientrare incredibilmente in partita! Lorenzo Brown si erge quindi a protagonista nell’incredibile parziale di 20 a 5 che riporta la sfida in parità dapprima con punti importantissimi e poi con preziosi assist verso i propri compagni che non fanno altro che depositare la palla nel canestro. Perperoglu addirittura firma il vantaggio con una coppia di liberi, ma la leadership ospite dura giusto l’arco di una azione in quanto Larkin riporta i turchi avanti con una tripla importantissima. Il finale di quarto è combattuto ma è ancora il folletto ex Boston e Baskonia a trovare i punti che spingono l’Efes sul +5 all’alba dell’ultimo quarto (56-51).

 

Gli ultimi dieci minuti di gioco non hanno storia, Micic torna a salire in cattedra e predica basket su ambo i lati del campo. Assist per le comode conclusioni di Singleton e Simon poi le due bombe che spaccano il match, il play serbo fa letteralmente il diavolo a quattro e nessuno dei giocatori di Gavrilovic è in grado di contenerlo (72-58). I serbi accennano ad una timida reazione, ma il tempo rimanente sul cronometro è poco ed il conseguente stillicidio di liberi premia i turchi che si portano a casa la quarta vittoria in fila dopo l’iniziale K.O. contro il Barcellona. Ora l’Efes aggancia in vetta momentaneamente proprio gli spagnoli ed il CSKA mentre i serbi sprofondano in penultima posizione davanti solo al Valencia.

 

MVP BASKETINSIDE.COM: Vasilije Micic. Fa pentole e coperchi sia in attacco che in difesa segnando punti importanti ed assistendo perfettamente come suo solito i propri compagni. Chiuderà il match con 26 punti e 5 assist per un 29 di valutazione finale.

ANADOLU EFES- STELLA ROSSA 85-70 (21-9, 38-26, 56-51)

 

Anadolu Efes: Larkin 13, Beaubois 5, Singleton 3, Balbay, Gecim, Sanli, Pleiss 4, Micic 26, Anderson 7, Peters 6, Dunston 10, Simon 11, all. Ataman

Stella Rossa: Kuzmic 6. Covic, Brown 18, Perperoglu 5, Davidovac 7, Lazic 9, Baron 6, Dobric 3, Gist 5, Jenkins 6, Simanic, Ojo 5, all. Gavrilovic

 

PARZIALI: 21-9, 17-17, 18-25, 29-19.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy