EuroLega 5ª giornata: Maccabi, che fatica. Khimki KO dopo un overtime

Gli israeliani riescono a conquistare la vittoria dopo una partita equilibrata e che il Khimki ha rischiato di vincere, soprattutto grazie a un grande Shved. Nel Maccabi ottima gara di Dorsey, doppia doppia per Caloiaro.

di Gaetano Cantarero

Nel quinto turno di EuroLega il Khimki in casa va a caccia del primo successo nella massima competizione europea e si trova di fronte un Maccabi Tel Aviv che non ha passato momenti migliori, collezionando tre sconfitte consecutive dopo il successo nella gara d’esordio contro l’Alba Berlino.

Quintetto Khimki: Shved, Zaytsev, Timma, Mickey, Booker

Quintetto Maccabi: Wilbekin, Bryant, Caloiaro, Blayzer, Zizic

Khimki Mosca 87 – 89(OT) Maccabi Tel Aviv (18-16; 33-36; 55-58; 81-81)

L’inizio gara è di marca russa, con Zaytsev e Booker prima e la tripla di Shved dopo. Il Maccabi è assolutamente assente e nei primi cinque minuti di gara si limita a 2 punti realizzati da Caloiaro. Nella seconda parte del quarto d’apertura la squadra israeliana rientra con un break da 7-0 firmato Wilbekin-Dorsey e il match che va sul 14-13. Le squadre migliorano la fase realizzativa e nel finale il quarto si chiude con il canestro di Monroe per il 18-16 in favore del Khimki.

Match equilibrato in apertura di secondo quarto con Shved che è l’uomo che guida i suoi e tiene avanti di un possesso. Pochi sussulti e pochi canestri, con il Maccabi che prova a dare una sterzata al match e nella seconda parte del periodo piazza un break da 8-0 molto simile a quanto avvenuto nel primo quarto, riuscendo a portarsi sul +7, 26-33, al 18′. Nell’ultimo minuto del tempo è Voronov a timbare cinque punti consecutivi permettendo al Khimki di tornare negli spogliatoi sotto di soli 3 punti, 33-36.

Al rientro dalla pausa lunga le squadre sono più concrete in fase offensiva e aumentano i canestri, con Mickey e Wilbekin protagonisti da una parte e dall’altra. Non c’è un predominio in campo, il Khimki prova a prendere un po’ di margine con Shved ma la tripla di Dorsey riporta gli ospiti a contatto, 46-45 al 26′. L’ex Grizzlies ai liberi riesce poi a portare avanti il Maccabi e il vantaggio arriva fino al +5 con Caloiaro. Nell’ultimo possesso del periodo, però, arriva il canestro di Shved e le squadre si presentano agli ultimi dieci minuti di gioco con tre punti di distacco, 55-58.

Getty Images

La prima scossa all’ultimo quarto è firmata Greg Monroe, sette punti consecutivi e pressione forte messa sul Maccabi che in due minuti si ritrova costretta ad inseguire. La reazione è firmata Zizic e Dorsey, con gli ospiti che alzano il livello di intensità in difesa e forzano gli errori del Khimki. Ma i russi hanno un’arma inarrestabile con la maglia numero 1, è Alexey Shved, che riesce a prima a servire l’assist del pareggio a quota 66 per il canestro di Booker e poi mette a segno dodici punti in due minuti, con tre triple a bersaglio, e porta i suoi avanti 81-76 a 1:23 dalla fine. Sembra fatta per il successo dei padroni di casa, ma il Maccabi riesce a rimontare clamorosamente con Wilbekin e la tripla di Dorsey per l’81-81 che vale l’overtime.

I primi minuti dell’overtime sono una sfida a distanza tra Booker e Bryant, quattro punti per il giocatore del Khimki e sei per la guardia del Maccabi e ospiti avanti di 2, 85-87, a 1:44 dalla fine. Nel finale i padroni di casa si affidano a Shved, l’ex CSKA perde tre palloni consecutivi, gli israeliani non ne approfittano e ancora Shved dalla lunetta mette i due liberi del -1 a dodici secondi dalla fine. Nel possesso successivo Wilbekin fa 1 su 2 ai liberi ma Mickey sbaglia la tripla della vittoria e il Maccabi sbanca il campo del Khimki 87-89 dopo un overtime.

Clicca qui per vedere i recap di EuroLega.

Clicca qui per il boxscore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy