EuroLega, 6ª giornata: Il Valencia finalmente si sblocca e supera l’ASVEL

EuroLega, 6ª giornata: Il Valencia finalmente si sblocca e supera l’ASVEL

Prima vittoria stagionale per la squadra spagnola.16-18;

di Fabio Rusconi

Finalmente il Valencia si sblocca. La compagine spagnola regola in casa l’ASVEL grazie a un’accelerazione nell’ultimo quarto. La squadra spagnola, trova la prima vittoria di questa Eurolega, fermando un’ASVEL inconsistente in attacco. Vittoria di squadra per i locali, nelle file dei quali brilla Dubljevic, MVP del match.

Quintetto Valencia: Lyod, Labeyrie, Vives, Doonerkamp, Dubljevic

Quintetto ASVEL: Diot, Jean-Charles, Kahudi, Jackson, Jekiri

Lyod apre le danze in un match fin da subito molto equilibrato. Sono i padroni di casa a tentare il primo affondo, che ancora con Lyod si porta sul +5 (8-3) nelle prime battute. L’ASVEL reagisce, con un parziale 7-0 griffato Diot a riprendersi il comando, prima del canestro di Ndour che mette tutto in parità (10-10 all’8′). Primo quarto dalle  basse percentuali, con le difese attente anche a non concedere troppe seconde occasioni, e che si conclude sul 16-18. E’ un duello punto a punto anche nel secondo periodo in cui nessuna delle due compagini va oltre il possesso pieno di vantaggio o svantaggio. E’ una guerra di nervi in cui entrambe le formazioni rispondono colpo su colpo, dimostrando grandi nervi anche nei momenti delicati. In generale è sempre il Valencia ad essere avanti, avendo anche l’opportunità di allungare svariate volte, ma fallendo. La conseguenza è un equilibrio nel punteggio che si protrae fino all’intervallo lungo, che giunge sul parziale di 35-36, con i viaggianti abili a ritrovare la leadership della gara grazie a due liberi realizzati da Diot nel finale di tempo.

Spartito che non accenna a cambiare nella ripresa, con la sfida che viaggia ancora sul sottile filo dell’equilibrio. Lomasz dall’arco dona il +4 ai suoi ma gli spagnoli non ci stanno e replicano immediatamente con un break 9-2 per rimettersi col naso davanti (44-41 al 25′). Parziale costruito soprattutto in difesa, dove il Valencia spadroneggia e costruisce buone transizioni, finalizzate da Motum e Colom. Ma l’ASVEL rimane nel match, e con Jackson e Diot chiude a -4 il terzo quarto (56-52). La sensazione che il Valencia stia meglio però si materializza nell’ultimo periodo, aperto dai ragazzi di coach Ponsarnau con un 7-3 che fissa il nuovo massimo vantaggio a +8 (63-55 al 32′). Dubljievic e Colom si scatenano e a metà ultimo quarto il Valencia tocca anche la doppia cifra di vantaggio, volando verso la vittoria. A poco servono i timeout di coach Mitrovic per strigliare i suoi, i quali non riescono a rimettere in piedi il match nei minuti finali. Il risultato recita

Valencia Basket vs LDLC ASVEL Villeurbanne 81-72 (16-18; 35-36; 56-52)

Valencia: Colom 9, Marinkovic 6, Lyod 8, Ndour 9, Labeyrie 4, Tobey 0, Motum 8, Dubljevic 13, Vives 10, San Emeterio 9, Doornekamp 5, Abalde n.e. All: Ponsarnau

ASVEL: Jackson 10, Taylor 0, Jekiri 4, Kahudi 5, Lomasz 8, Galliou 0, Noua 4, Jean-Charles 20, Diot 17, Bako 2, Lighty 2, Strazel 0. All: Mitrovic

MVP Basketinside: Bojan Dubljevic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy