EuroLega, 6ª giornata: L’Olimpia Milano lotta, ma arriva il primo KO europeo contro il Bayern Monaco

0
EuroLega Olimpia Milano
EuroLeague

Freschi di una strepitosa serie di Playoffs di EuroLega solo pochi mesi fa tra Bayern Monaco e Olimpia Milano, le due squadre si riaffrontano all’Audi Dome di Monaco. Una sola vittoria, ottenuta la settimana scorsa, per il Bayern mentre l’Olimpia Milano punta a rimanere imbattuta in questa nuova stagione di EuroLega.

QUINTETTO BAYERN MONACO: Walden, Lucic, Hilliard, Rubit, Schilling.

QUINTETTO OLIMPIA MILANO: Hall, Daniels, Shields, Melli, Hines.

Inizia contratta l’Olimpia in questi primi minuti di gioco, soffrendo una grande intensità degli uomini di Trinchieri. Bene il Bayern con la coppia Hilliard – Lucic sugli scudi. Milano non si scompone e reagisce nella seconda parte di gara. Fondamentale il lavoro sotto i tabelloni di Hines, Veterano con la V maiuscola e indispensabile per questa squadra. Ottimo impatto di Gigi Datome e Sergio Rodriguez dalla panchina. L’italiano difende forte e segna canestri importanti in momenti delicati per la sua squadra, mentre lo spagnolo accende e soprattutto vivacizza l’attacco milanese.

Nel secondo quarto parte forte l’Olimpia, trascinata da un sontuoso Nicolò Melli. L’ex Bamberg è decisamente ispirato nel suo “derby” personale contro il Bayern. Finalmente minuti e punti per Troy Daniels, il quale anche sfruttando l’assenza di Malcolm Delaney, è impiegato molto in questo primo tempo. Inversamente al primo quarto, questa volta è il Bayern a recuperare ed interpretare meglio gli ultimi minuti di gioco, rimontando un’Olimpia che aveva toccato anche i 6 punti di vantaggio, in una partita dominata dall’equilibrio.

Al rientro in campo, è subito Bayern. I tedeschi alzano i ritmi difensivi e costringono più volte l’Olimpia a forzare. Brutti tiri in attacco per Milano, ma anche qualche difficoltà di più del dovuto in difesa con la coppia Lucic – Hilliard super ispirata. Molto bene anche Othello Hunter che fa la voce grossa nel pitturato. L’Olimpia soffre, sprofonda a -10, ma nel finale di quarto riesce a rimontare con grande carattere rimontando e tenendo la partita ancora in equilibrio. A 10 minuti dal termine è +4 Bayern.

L’inerzia sembra essere dalla parte dei padroni di casa con Hunter a fare la voce grossa, ma l’Olimpia non ha nessuna intenzione di mollare, con Shields, Melli e Rodriguez a tentare il tutto per tutto. Un’ingenuità di Weiler-Babb, con un antisportivo sul Chacho Rodriguez, riporta l’Olimpia a -2, con il jumper di Gigi Datome. Sempre Datome con una super tripla, segna il sorpasso Olimpia. Ma questo Bayern non muore mai e in un amen si riporta avanti. Devastante parziale di 9-0 firmato Walden, con l’ex Stella Rossa onfire. Spalle al muro, l’Olimpia non molla e cerca un recupero che sembra difficilissimo, ma non impossibile. Dinos Mitoglou è autore di ottime giocate in entrambi i lati del campo, con l’Olimpia a -4 a 2 dal termine. I sogni di rimonta si infrangono con la tripla sul ferro di Rodriguez che avrebbe riportato Milano a -1, ma nel ribaltamento di fronte Thomas segna dalla lunga distanza e la chiude.

FC BAYERN MONACO – OLIMPIA MILANO 83-77 (21-24, 18-15, 20-15, )

MVP BasketInside: Corey Wolden

FC BAYERN MONACO: Weiler-Babb 2, Thomas 8, Walden 9, Jaramaz, Lucic 20, George, Obst, Dedovic, Rubit 9, Hilliard 17, Schilling 2. All: Andrea Trinchieri.

OLIMPIA MILANO: Melli 16, Grant, Rodriguez 11, Tarczewski 1, Ricci, Biligha, Hall 4, Mitoglou 13, Daniels 2, Shields 6, Hines 10, Datome 14. All: Ettore Messina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here