EuroLega, 6ª giornata: Un ottimo Real Madrid frena la corsa del Bayern

Bella prova del Real Madrid che ritrova Jaycee Carroll per una convincente vittoria interna contro il Bayern Monaco alla prima sconfitta esterna della sua Eurolega. Espulso Trinchieri dopo appena 4′ esordio in Europa da capo allenatore per Adriano Vertemati.

di Alessandro Elia

Seconda vittoria in Eurolega per il Real Madrid che interrompe la striscia vincente del Bayern Monaco ritrovando i due punti e un eccellente stato di forma.La squadra di Laso parte bene, subisce il ritorno dei tedeschi nel secondo quarto ma nella ripresa pigia forte sull’acceleratore lasciando sulla gambe i bavaresi ai quali non riesce stavolta il tentativo di rimonta.

Partenza bruciante del Real Madrid che scatta sul 13-4 grazie al ritrovato Carroll e Randolph. Il Bayern sembra accusare un Real convinto e preciso. Dopo 4′ e mezzo coach Trinchieri viene espulso per proteste, sale così in cattedra Adriano Vertemati all’esordio da capo allenatore in Eurolega. Carroll arriva in doppia cifra dopo 5′ e le merengues sono 19-8. Il Bayern alza il volume a rimbalzo con l’uscita dalla panchina del solito puntuale Jalen Reynolds. Campazo, Abalde e Tavares mantengono le distanze sul +11 (25-14) con il primo quarto che si chiude sul 27-17 dopo la tripla di Zipser e il 2/2 di Thompkins.
Il Bayern nel secondo parziale risponde per le rime agli ottimi primi 10′ del Real. Zipser colpisce ancora prima che sia Baldwin a prendere per mano i bavaresi. Parziale degli ospiti di 8-2 e sorpasso tedesco a -4’33” dall’intervallo (35-36). L’ultima parte di secondo quarto è frizzante. Fernandez e Randolph riportano avanti il Real con il Bayern che trova di nuovo Baldwin (12 punti e 5/8 dal campo nel primo tempo) e il primo canestro di Lucic. Reynolds scrive 44-45 ma negli ultimi 10″ l’antisportivo fischiato a Baldwin permette alla squadra di Laso di allungare sul 49-45 con il 2/2 di Campazzo e la tripla dall’angolo praticamente sulla sirena di Llull.
Il Real ritorna pimpante intenso nel terzo quarto. Carroll ritrova il feeling con il canestro (saranno 19 i suoi punti dopo 30′) e i locali avanzano sul 60-55 seppur perdano Campazzo che lascia il campo per infortunio. Carroll e Tavares portano il Real sul +10 (65-55) con il Bayern che sembra in debito di ossigeno.
I blancos toccano il +13 in apertura di ultima frazione (76-63), il Bayern prova a resistere ma cinque punti in fila di Garuba costringono Vertemati al time out con i tedeschi sotto 81-65 a -6’39” dalla fine. Fernandez aggiorna il massimo vantaggio dei spagnoli (84-67) e lancia gli ultimi minuti dove il Bayern cerca l’ennesima impresa di questa sua Eurolega ma stavolta diventa impossibile. Finale è seconda vittoria stagionale per il Real. Il Bayern fermato dopo quattro successi di fila e per la prima volta in trasferta.

MVP: Jaycee Carroll. Torna in quintetto e c’è il suo marchio nel Real Madrid finalmente bello e vincente. Alla fine ci sono 19 punti per l’ex Teramo (10 a metà nel primo quarto) con 4/4 da due e 2/5 da tre punti. Laso benedice il suo definitivo recupero.

Real Madrid-Bayern Monaco (27-17, 49-45, 70-61)
Real Madrid:Randolph 8, Abalde 10, Campazzo 5, Laprovittola, Alocen, Garuba 8, Carroll 19, Tavares 6, Llull 14, Thompkins 16, Taylor. Coach: Laso
Bayern Monaco: Weiler-Babb 5, Baldwin 18, Bray, Reynolds 15, Thomas 9, Lucic 7, Flaccadori 2, Dedovic 8, Amaize, Zipser 8, Johnson 6, Sisko 4. Coach: Trinchieri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy