EuroLega, 7ª giornata: Fontecchio non basta! Il Barcelona dilaga contro l’Alba Berlino

Buona prestazione dell’italiano, ma è dominio Barça a Berlino.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Sfida sulla carta impari quella tra Alba Berlino e FC Barcelona in questo giovedì di EuroLega, valido per la settimana giornata di Regular Season. Sarunas Jasikevicius sfida un suo ex maestro, quel Aíto García Reneses suo ex Coach ai tempi del Barcelona.

QUINTETTO ALBA BERLINO: Granger, Fontecchio, Eriksson, Giffey, Sikma.

QUINTETTO FC BARCELONA Calathes, Higgins, Abrines, Mirotic, Oriola.

Dopo un primo momento di studio tra le due squadre, in cui si vedono troppe palle perse da parte del Barça (per la rabbia consueta di Jasikevicius), i catalani escono fuori di prepotenza. La differenza tra le due squadre sembra importante sin da subito. Buon impatto per il nostro Simone Fontecchio, sempre più importante nelle rotazioni della squadra berlinese. Per gli ospiti c’è un Alex Abrines caldissimo. L’ex OKC è il principale autore del parziale catalano, con un super 5 su 5 dal campo (tra cui 4 triple) che lo vede già a quota 14 punti. Sono 12 i punti di distacco dopo 10 minuti di gioco in favore di Jasikevicius e compagni.

Il secondo quarto è una brutta copia del primo, con la differenza che il Barcelona parte più concentrato e attento sin da subito. Nick Calathes non segna, ma è in grado di mettere in ritmo chiunque e con un attacco così forte, il greco è devastante. 10 assist per l’ex Panathinaikos all’intervallo, con i compagni di squadra che ringraziano. Ottimo il Barça sotto canestro, con Davies, Smits e Mirotic protagonisti del parzialone blaugrana. Il duo Granger-Sikma ci prova, ma questo Barça è troppo forte per l’Alba Berlino. All’intervallo è già +20 per gli uomini di Saras Jasikevicius.

Gettyimages

Simone Fontecchio è l’ultimo a mollare in casa Alba, una delle note più liete per i padroni di casa in una stagione decisamente travagliata. L’italiano gioca molto bene, convinto dei propri mezzi e in grado di dimostrare che è un giocatore da EuroLega. Ma Nikola Mirotic è di una superstar di questa competizione e lo certifica con un terzo quarto di livello assoluto. A fine terzo quarto è +27 e la partita è già praticamente archiviata per il Barcelona.

Le riserve del Barça in campo e l’orgoglio di evitare l’imbarcata da parte dell’Alba Berlino sembra voler evitare uno scarto sui 30 punti, come visto sin qui. L’ultima frazione è puro garbage time, con le due squadre, con evidenti stati d’animo opposti, in attesa del fischio finale. Jasikevicius batte il suo maestro ai tempi del Barça, ottenendo una vittoria convincente per i catalani. Mentre per l’Alba Berlino sarà una stagione in EuroLega molto difficile non solo per quanto fatto vedere oggi contro il Barcelona…

 

ALBA BERLINO – FC BARCELONA 67-103 (18-30, 18-26, 15-23, 16-24)

MVP BasketInside: Nikola Mirotic. 

ALBA BERLINOGiffey 9, Delow, Eriksson 3, Mattisseck 2, Schneider, Brenneke, Nikic 2, Fontecchio 17, Granger 9, Sikma 10, Lammers 12. All: Garcia Reneses.

FC BARCELONA: Davies 6, Hanga 3, Bolmaro 2, Smits 9, Heurtel 6, Oriola 12, Abrines 17, Higgins 11, Martinez 2, Kuric 9, Mirotic 18, Calathes 2 (12 assist). All: Jasikevicius.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy