EuroLega, 7ª giornata: Real Madrid, pesante tonfo a Kazan

0
Credits: euroleague.net

Percorso quasi netto per il Real Madrid che arriva a Kazan, con cinque vittorie in sei gare e la voglia di andare ad agganciare Olimpia e Barcellona in vetta. I padroni di casa, dal canto loro, hanno conquistato solo due vittorie in questo inizio di EuroLega, entrambe in casa.

Quintetto Unics Kazan: Brown L., Brown J., Hezonja, Brantley, Vorontsevich

Quintetto Real Madrid: Heurtel, Hanga, Abalde, Yabusele, Tavares

UNICS KAZAN 65 – 58 REAL MADRID (14-11; 35-34; 49-51)

In Russia la gara comincia a basso ritmo, in metà periodo il Real trova appena tre punti in apertura ma subisce il break da 6-0 firmato L.Brown-Hezonja per il 6-3 con cui si arriva al 5′. I blancos continuano a sbagliare offensivamente, tra palla persa di Yabusele ed errore al tiro di Heurtel, così l’UNICS può spingersi fino al +7. Il Real rialzano la testa con Tavares prima e Taylor poi, con il -1 di Guerschon Yabusele. Nel finale di quarto si accende Spissu con due canestri a segno e i padroni di casa che chiudono il primo quarto avanti 14-11.

Il Real continua ad avere difficoltà in fase offensiva e il Kazan riesce a piazzare un break da 7-0 chiuso dalla bomba di Vorontsevich che vale il 21-11. Nunez e Poirier riescono a riportare qualche punta in casa blancos, ma Jekiri e Canaan tengono a distanza gli ospiti, con il +6 dopo 14 minuti di gioco. I primi punti di Llull e il gol di Yabusele riducono il gap, ma difesa troppo leggera dei ragazzi di Laso e nuovo break dell’UNICS chiuso da Lorenzo Brown. Nel finale di tempo liberi a segno di Hanga e tripla di Llull per il -1, è 35-34 in favore del Kazan dopo venti minuti di gioco.

Credits: euroleague.net

Al rientro dalla pausa lunga il punteggio rimane basso, si segna poco e nei primi quattro minuti il Real riesce a mettere il naso avanti con il canestro di Yabusele e la tripla di Abalde. L’UNICS spara a salve in fase offensiva e permette agli ospiti di spingersi fino al 37-44 con il solito Yabusele al 25′. Il Real prova a controllare il match, Kazan spinge sull’acceleratore con le triple di Vorontsevich e Spissu mentre dall’altra parte Tavares fa 1/2 ai liberi e chiude il periodo con i blancos in vantaggio 49-51.

La partita è più complicata del previsto per il Real che non vive una grande giornata e prova solo a difendere il minimo vantaggio nel quarto periodo. L’UNICS, però, ha altri programmi per la serata di Kazan e risale lo svantaggio fino ad impattare gli avversari a quota 55 quando mancano cinque minuti alla fine. La tripla di Abalde è, al contempo, il nuovo vantaggio e gli ultimi punti del Real nel match. Negli ultimi tre minuti i ragazzi di Laso non mettono a referto nemmeno un punto e cadono rovinosamente sotto i canestri di Vorontsevich, Canaan e Brown. A Kazan il Real trova la seconda sconfitta stagione, l’Unics si impone 65-58.

Tabellino

Unics Kazan: Hezonja 13, Vorontsevich 13, Brown L. 9, Canaan 9, Spissu 7 (9 assist), Brown J. 6, Jekiri 6, Mayo 2, Brantley, Uzinskii. Coach: Velimir Perasovic

Real Madrid: Tavares 15, Yabusele 13, Abalde 10, Llull 5, Poirier 5, Hanga 4, Taylor 4, Nunez 2. Coach: Pablo Laso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here