EuroLega, 8ª giornata – il Real accelera nel secondo tempo e batte la Stella Rossa

Il Real Madrid, dopo un primo tempo sottotono, ribalta la partita nella seconda metà grazie a canestri pesantissimi di veterano come Fernandez e Thompkins.

di Emanuele Terracciano

È una vittoria pesantissima quella colta dal Real Madrid sul campo della Stella Rossa Belgrado. Gli uomini di coach Laso non hanno approcciato alla partita nei migliori dei modi giocando una prima metà di gara a ritmi bassi in difesa e con scelte offensive non sempre ottimali. La svolta è arrivata inizio terzo quarto quando l’inerzia del match è cambiata e, nonostante le resistenze della squadra di casa, gli spagnoli hanno portato a casa il successo.

LA CRONACA – L’avvio di partita è caratterizzato da ritmi blandi e tanti errori che rendono la sfida non particolarmente bella da un punto di vista spettacolare. La prima delle due compagini a provare a dare una svolta al suo match è la Stella Rossa che, grazie a una folata Loyd e Hall, riesce a scappare fino al +8 (13-5) costringendo Pablo Laso a un immediato timeout. al rientro in campo i padroni di casa continuano a colpire dall’arco con due triple mandate a segno ma lentamente il Real Madrid migliora il suo gioco su entrambi i lati del campo e, dopo essere finito in doppia cifra di svantaggio, rimonta fino al -3 (21-19) frutto soprattutto delle triple di Thompkins e Carroll. Dopo un timeout chiesto dalla panchina di casa il Real Madrid non riesce a trovare continuità e la tripla di Walden quasi a fil di sirena fissa il punteggio al primo mini intervallo sul 26-21 in favore della Stella Rossa.

Anche nella prima fase del secondo quarto è la Stella Rossa a dare l’impressione di avere più frecce al proprio arco rispetto a un Real molto insistente nel cercare conclusioni dall’arco che raramente vanno a bersaglio. I serbi sfiorano la doppia cifra di vantaggio portandosi sul 33-24 ma gli spagnoli provano a rifarsi sotto con un gioco da tre punti concretizzato da Deck. La partita vive una fase di stanca prima che O’Bryant trascini i suoi a +10 sul 37-27. Nel finale di quarto il Real prova tenere il fiato sul collo degli avversari ma all’intervallo lungo la Stella Rossa conduce di sei lunghezze sul 42-36.

Gettyimages

Il Real Madrid dopo l’intervallo sembra rientrare in campo con un piglio decisamente migliore: infatti, gli uomini di Pablo Laso trovano un 7-0 di parziale che permette loro di mettere la testa avanti nel punteggio sul 43-42. Kuzmic interrompe la striscia avversaria con una schiacciata che non smonta per nulla un Real molto intenso in difesa e incisivo in attacco. Una tripla di Llull in transizione porta gli ospiti a +5 sul 51-46 e coach Obradovic è costretto a interrompere il gioco per parlare con i suoi giocatori e provare a invertire la rotta. Al rientro in campo l’attacco iberico rallenta ma la Stella Rossa non centra l’aggancio e nel finale di quarto Llull e Abalde permettono al Real di arrivare all’ultimo mini intervallo in vantaggio per 59-53.

In avvio di quarto periodo la Stella Rossa non sembra intenzionata a lasciare vita facile al Real e, infatti, riesce a realizzare un 4-0 di parziale che riduce lo scarto tra le due compagini in campo a sole due lunghezze sul 59-57 in favore degli ospiti. Dopo un timeout, una bella e pesante tripla di Fernandez da ossigeno a un Real che però è costretto a subire ancora la rimonta di una Stella Rossa trascinata da Walden e Loyd fino al sorpasso sul 65-64. La reazione dei madrileni passa da due triple in fila di Thompkins che portano al nuovo controsorpasso degli ospiti sul punteggio di 70-65 in loro favore. Gli ultimi possessi di partita sono caratterizzati da grande confusione da una parte e dall’altra del campo. La giostra dei tiri liberi nel finale fissano il punteggio sul 73-67 in  favore del Real Madrid.

STELLA ROSSA BELGRADO 67–73 REAL MADRID (26-21; 42-36; 53-59)

Stella Rossa Belgrado: Rochestie, O’Bryant 7, Hall 2, Walden 16, Loyd 22, Davidovac 6, Lazic, Reath 4, Jagodic-Kuridza, Kuzmic 6, Terry 4. All. Sasa Obradovic

Real Madrid: Randolph 13, Fernandez 6, Abalde 3, Campazzo 8, Laprovittola, Alocen, Deck 3, Garuba 4, Carroll 9, Tavares 4, Llull 9, Thompkins 14. All. Pablo Laso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy