Eurolega, 8ª giornata: Zalgiris non pervenuto, Maccabi Tel Aviv a valanga

I lituani regalano il primo tempo completamente ai padroni di casa che ne approfittano dominando all’intervallo. Poi è pura accademia: in Eurolega finalmente una prova solida del Maccabi che annienta lo Zalgiris.

di La Redazione

Alla Menora Mivtachim Arena va in scena la partita tra il Maccabi Tel Aviv, squadra che ha perso ben cinque delle prime sette gare, e il sorprendente Zalgiris Kaunas, che ha un record opposto degli israeliani ed è al secondo posto in classifica.

 

QUINTETTO MACCABI: Wilbekin, Bryant, Cohen, Caloiaro, Zizic

QUINTETTO ZALGIRIS: Walkup, Vasturia, Grigonis, Hayes, Lauvergne

 

1° QUARTO

Pronti, via! e i lituani volano sul 2-8 grazie a Walkup e Lauvergne, ma i padroni di casa rispondono con otto punti filati per mettere la testa avanti. Da lì in poi l’entrata in campo delle seconde linee permette al Maccabi di fare un parzialone di 14-2 con cui chiude il quarto, propiziato da un grande Chris Jones. Sempre lui imbecca Dragan Bender che dall’angolo fissa il punteggio del primo quarto sul 24-14 Maccabi.

2° QUARTO

Il parziale di Bender diventa di 8-0, al quale si aggiungono la tripla di Blayzer e due canestri di Bryant, e il Maccabi vola addirittura a +22 in apertura di quarto (36-14 al 13′). La partita ha gran poco altro da dire. Lekavicius e Lauvergne sono gli unici a segnare nel periodo, ma nel frattempo il Maccabi macina punti in scioltezza. A metà partita israeliani in pieno controllo sul 53-23.

3° QUARTO

Lo Zalgiris entra in campo con piglio diverso e sembra quasi che si giochi con la partita in bilico. Grigonis segna con continuità, ma il Maccabi è in fiducia, spinta ancora da un Chris Jones rinvigorito nelle ultime settimane dopo le voci di taglio. Per lui altra doppia cifra e Tel Aviv che vola sul +34, ma da lì un parziale favorevole dello Zalgiris costringe coach Sfairopoulos a fermare tutto con un timeout (69-44 al 28′). La terza tripla di serata di Bender scaccia gli spiriti maligni ed il suo Maccabi conclude il quarto sul +28.

Getty Images

4° QUARTO

Gli ultimi 10′ sono di pura passerella per le due squadre. Lo Zalgiris riduce ancora lo svantaggio, ma Dorsey e Wilbekin lo riportano a 32 punti (81-49 al 36′) con un parziale di 7-0. La partita ha poco altro da dire, se non cinque punti consecutivi dell’eterno Jankunas, e il Maccabi Tel Aviv può finalmente festeggiare una vittoria importante, contro una squadra in forma (senza il solo Jokubaitis). Termina con il punteggio di 85-57, ottime prove di Bender e Chris Jones in uscita dalla panchina.

 

Maccabi Tel Aviv – Zalgiris Kaunas 85-57 (24-14, 53-23, 72-44)

MaccabiWilbekin 10, Bryant 10, Cohen 5, Caloiaro 7, Zizic 6, Bender 11, Jones 15, Dorsey 16, Blayzer 3, Sahar 2, Alber, Atias. All: Sfairopoulos

ZalgirisWalkup 12, Vasturia 2, Grigonis 11, Hayes, Lauvergne 11, Milaknis, Lekavicius 9, Rubit 3, Jankunas 5, Geben 2, Lukosiunas, Blazevic 2. All: Schiller

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy