Eurolega, 8° giornata: L’Olympiacos sbanca l’Audi Dome e strappa un’importante vittoria sul Bayern Monaco

0

All’Audi Dome è l’Olympiacos ad aggiudicarsi una partita in cui entrambe le squadre erano chiamate alla vittoria: da una parte un Bayern Monaco in cerca di continuità, dall’altra la squadra di David Blatt in “mini crisi”, reduce da tre sconfitte consecutive in Eurolega.

QUINTETTO OLYMPIACOS PIREO Williams-Goss, Timma, Printezis, Papanikolaou, Milutinov
QUINTETTO BAYERN MONACO Lo, Dedovic, Lucic, Barthel, Booker

Comincia subito forte l’Olympiacos grazie ai veterani Printezis e Papanikolaou, che con i loro zampini e incursioni in area mettono in difficoltà la difesa del Bayern Monaco, il quale però non demorde e alla tripla di Leday risponde un Derrick Williams estremamente carico e spettacolare (saranno 15 i punti per lui alla fine): è la firma del parziale di 7-0 per i tedeschi. Spanoulis, dalla panchina, ristabilisce però le gerarchie e mantiene la propria squadra in parità (15-15) quando siamo ormai alla fine del primo quarto.

L’equilibrio fa da padrone durante tutto il primo tempo e parte del secondo. In dieci minuti il Bayern Monaco fa vedere un gioco di intensità notevole, dimostrando di poter esibire un gioco fluido anche senza Jovic. Nel secondo quarto rientra bene l’Olympiacos, che, grazie ad una difesa qualitativamente in progressione, strappa varie volte un vantaggio minimo e lo amministra discretamente di fronte alla fisicità di un ottimo Lucic e un precisissimo Petteri Koponen, il quale più volte si fa trovare pronto con triple pesantissime. E’ 27-26 a due minuti dalla fine per il Bayern, ma le transizioni dell’Olympiacos sono perentorie e Milutinov (una tripla per lui questa sera, la prima in carriera) torreggia nel pitturato. Il primo tempo si conclude con uno scarto di 4 punti a favore dell’Olympiacos il quale, meritatamente, si pone davanti prima della grande volata finale.

Nel secondo tempo l’equilibrio è un fantasma che aleggia per tutto il palazzetto, ma il Bayern fa vedere che in casa loro si fa sul serio e intraprende uno sprint di 12-5 di parziale in cui Devin Booker fa la voce grossa. E’ un bel gioco di squadra quello sfoggiato dai bavaresi e coach David Blatt è costretto a chiamare time-out. I greci recuperano il filo della partita e stabiliscono un trend difensivo che permette di riacquisire il vantaggio e mantenerlo fino a quando Lucic non decide di salire in cattedra e posterizzare Papanikolaou. Barthel e ancora Booker siglano il sorpasso tedesco, che tuttavia non regge fino al principio del quarto quarto.

L’ultimo frangente di gioco ha inizio con l’Olympiacos in vantaggio 43-45 ed è il periodo in cui arrivano gli interpreti di alto livello: Williams con due schiacciate in virata imperiose, Koponen con i soliti tiri dall’arco impensieriscono la squadra del Pireo che corre ai ripari da Strelnieks, vero mattatore assieme a Vasillis Spanoulis di questo quarto quarto. Per lui 10 punti, i più importanti proprio in questo periodo finale, che mettono nel torto una comunque attenta difesa attuata dal quintetto di coach Radonijc.  L’Olympiacos cerca la continuità e trova le chiavi della partita nelle mani magiche di Spanoulis, che pescano prima Leday sotto canestro e lo servono per due punti apparentemente facili, poi spara la tripla che sigilla il+9. Da lì in poi il Bayern non si riprenderà più, Dedovic e compagni perdono man mano prima il controllo del playmaker greco e con lui il filo del match. Vince l’Olympiacos, soccombe il Bayern, ed ora toccherà alla capolista Real Madrid affrontare i biancorossi al Peace and Friendship Stadium Giovedì 22 Novembre.

Bayern Monaco – Olympiacos Pireo 62-72 (15-15; 12-16; 16-14;19-27)

MVP Basketinside- Vasillis Spanoulis: Spezza letteralmente le gambe al Bayern Monaco nel momento migliore sia difensivamente che per quanto riguarda la realizzazione e conclude con 9 punti e 4 assist partendo dalla panchina.

Olympiacos: Goss 4, Timma 10, Milutinov 11, Printezis 10, Papanikolaou 4, Spanoulis 9, Strelnieks 10, Vezenkov 2, Leday 12; all. Blatt

Bayern Monaco: Lucic 15, Lo 6, Dedovic 2, Barthel 4, Booker 6, Dangubic 2, Hobbs 3, Koponen 9, Williams 15; All.Radonijc

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here