EuroLega, 9ª giornata: Peters è infallibile, il Baskonia piega il Fenerbahce

Ultimo quarto perentorio dei baschi, a spazzare via un Fenerbahce ancora troppo morbido. Trascinatore del Baskonia è Peters con 25 punti

di Filippo Stasi
Vildoza Peters Baskonia Vitoria Gasteiz 2020-21

Dopo 3 sconfitte consecutive, torna alla vittoria in EuroLega il Baskonia di Dusko Ivanovic. A farne le spese un Fenerbahce tutt’altro che convincente e continuo, sebbene sia orfano della stella Nando De Colo.
Riviviamo insieme le emozioni del match!

QUINTETTO BASKONIA: Vildoza, Kurucs, Giedraitis, Polonara, Jekiri

QUINTETTO FENERBAHCE: Brown, Muhammed, Ulanovas, Barthel, Vesely

Parte a razzo il Fenerbahce con un parziale di 9-0 firmato Jan Vesely, Danilo Barthel, Lorenzo Brown e Ali Muhammed. Errori banali nel frattempo per il Baskonia; pesano in particolare lo 0/4 in lunetta e il semplice layup sbagliato da Rokas Giedraitis. Dusko Ivanovic allora cambia 3/5 del quintetto base dopo appena 3 minuti e i baschi trovano in Youssoupha Fall il loro totem, come successo a Mosca settimana scorsa. Luca Vildoza, Zoran Dragic e Alec Peters ricuciono il gap, nonostante il tandem Brown-Vesely sia autore di 15 dei 21 punti della squadra turca. Il primo periodo si chiude 20-21.

Ahmet Duverioglu segna il primo canestro del secondo quarto, ma 3 punti a testa di Dragic e Giedraitis portano al primo vantaggio Baskonia. Tripla anche di Peters, ma il Fener rimane in scia con Kenan Sipahi e Jarell Eddie. Tuttavia, dietro gli ospiti si addormentano dimenticandosi i tagli sulla linea di fondo; ne beneficiano Dragic e Peters, entrambi particolarmente vivaci tra le file del Baskonia. Ottima regia di Pierria Henry, autore di 5 assist nel solo secondo quarto (37-28). Lorenzo Brown e Dyshawn Pierre segnano 5 punti a riportare sotto i turchi, ma ne mette altrettanti Giedraitis per gli spagnoli. Un gioco da 3 punti di Pierre fa il paio con la penetrazione di Henry e il tiro libero di Achille Polonara. Baskonia avanti di 9 lunghezze all’intervallo.

Jan Vesely, uno dei migliori in campo nel primo tempo [Getty Images]
Alley-oop Barthel-Vesely ad inaugurare il secondo tempo in grande stile. Colpisce anche dalla media distanza il lungo ceco, punto di riferimento dell’attacco ospite con 13 punti, ma Vildoza e Giedraitis replicano da 3 punti. Achille Polonara mette la museruola a Barthel, stoppandolo, per poi segnare in semigancio al cospetto di un signor difensore come Jan Vesely (53-40). Il Fener torna a -5 con un parziale di 8-0 firmato Muhammed e Sipahi, ma Peters si conferma in giornata di grazia: due triple in rapida sequenza per l’ex CSKA ed Efes! Ma il contro parziale del Fenerbahce con Sipahi, Pierre e Brown è dietro l’angolo: arriva addirittura a -1 la squadra di Kokoskov, ma nell’ultimo minuto del terzo periodo Giedraitis e Vildoza ridanno tranquillità ai padroni di casa. 64-59 Baskonia a 10 minuti dalla fine.

Esordio nella partita, nell’ultimo quarto di gioco, per Johnny Hamilton, che schiaccia subito un tap-in terrificante! In compenso, nella metà campo difensiva fa segnare i primi 4 punti di serata a Tonye Jekiri, non certo un attaccante formidabile… Molto meglio in difesa il centrone nigeriano, che cancella Pierre dando il là alla transizione offensiva del Baskonia che porta all’ennesima tripla di Alec Peters! Che non contento ne segna un’altra subito dopo, proprio come successo nel terzo quarto! Il Baskonia è improvvisamente scappato a +14! Pierre nonostante Jekiri stavolta segna nel pitturato, così come Vesely, ma il solito Giedraitis e l’intramontabile Dragic sono implacabili. È garbage time per i due minuti finali, che servono solo per la differenza punti e le statistiche personali. In tal proposito, career high per un redivivo Alec Peters, determinante oggi per la squadra di Ivanovic.

Vince dunque il Baskonia, 86-68 il finale dalla Fernando Buesa Arena di Vitoria.

BASKONIA VITORIA GASTEIZ – FENERBAHCE ULKER  86-68  (20-21; 45-36; 64-59)

PARZIALI: 20-21; 25-15; 19-23; 22-9.

TABELLINO BASKONIA: Raieste NE, Vildoza 11, Jekiri 4, Henry 4, Sedekerskis, Diop, Fall 4, Peters 25, Dragic 16, Giedraitis 19, Polonara 3, Kurucs. Coach: Dusko Ivanovic

TABELLINO FENERBAHCE: Hamilton 2, Brown 10, Westermann NE, Mahmutoglu, Pierre 11, Barthel 2, Vesely 15, Sipahi 11, Eddie 6, Muhammed 9, Duverioglu 2, Ulanovas. Coach: Igor Kokoskov

MVP BASKETINSIDE: Alec Peters. 25 punti con 10/12 dal campo, 7 rimbalzi, 31 di valutazione. Le cifre rendono l’idea dell’impatto strepitoso avuto dall’ala ex Phoenix Suns sulla partita. Terrificanti le due fiammate da 3 punti nel secondo tempo, in particolare quella che ha definitivamente stroncato le speranze di rimonta avversarie nell’ultimo periodo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy