Eurolega, 9ª giornata: ruggito Barça, partita perfetta e Baskonia al tappeto

0
Credits: Euroleague.net

Torna al successo il Barcellona dopo le due sconfitte consecutive contro Maccabi e Milano e lo fa in grande stile, demolendo un modesto Baskonia (93-67) in una sfida dominata all’inizio alla fine. Coach Jasikevicius voleva risposte e le trova dai suoi, che realizzano ben 25 assist nella gara. Parlando dei singoli, menzione per Mirotic praticamente perfetto (25 punti, 8 rimbalzi e 37 di valutazione in poco più di 18 minuti), per Laprovittola e per Davies che chiudono in doppia cifra (11 punti a testa). Prova incolore per Simone Fontecchio (4 punti in 20 minuti), mentre l’unico da salvare per i baschi è Steven Enoch (22 punti, 8 rimbalzi e 35 di valutazione).

QUINTETTO BARCELLONA: Calathes, Laprovittola, Hayes, Mirotic, Sanli

QUINTETTO BASKONIA: Granger, Giedraitis, Sedekerskis, Fontecchio, Enoch

Meglio il Baskonia in avvio, con gli ospiti bravi a cercare sotto le plance Enoch (8 punti per il pivot nel primo periodo). Poi, però, si accendeva il Barça che faceva praticamente sempre canestro specie grazie al duo Mirotic-Laprovittola. I blaugrana volavano via con un terrificante break di 18-0 con il Baskonia che non segnava per quasi cinque minuti, digiuno interrotto solo da un canestro super di Fontecchio, ma il match sembrava già chiuso (32-15 al 10′).

Il Barça continuava a sfoderare una grande difesa ed un attacco ai limiti della perfezione nella prima metà della seconda frazione. Un lieve calo dei padroni di casa forzava coach Jasikevicius a chiedere una sospensione tenendo tutti sul pezzo (46-23 al 16′). I blaugrana tornavano a segnare con fluidità dopo aver realizzato solo due punti in oltre tre minuti, conducendo anche all’intervallo in totale tranquillità (55-31 al 20′).

Credits: Euroleague.net

Nel terzo quarto il match non subiva alcuno scossone, anzi il copione era sempre lo stesso con il Barça che continuava ad ampliare il margine grazie ad un Mirotic chirurgico dall’arco (68-37 al 25′). Il montenegrino era un autentico rebus per la difesa basca, e quando i ragazzi di Ivanovic provavano a raddoppiarlo, l’ex Bulls sfornava assist per i compagni nel delirio del Palau.

L’ultimo periodo era buono soltanto per le statistiche, con il Baskonia che provava a ridurre il distacco realizzando un break di 0-10 che era abbastanza per coach Jasikevicius per chiedere timeout e scuotere i suoi per evitare cali di tensione anche sul +31 (84-53 al 34′). Il parziale, poi, sarà comunque a favore dei baschi (12-26), ma l’allenatore lituano può ritenersi assolutamente soddisfatto.

FC BARCELONA – TD SYSTEMS BASKONIA 93-67 (32-15; 55-31; 81-41; 93-67)

BARCELLONA: Davies 11, Sanli 8, Martinez 3, Smits 4, Hayes 2, Oriola 2, Laprovittola 11, Kuric 8, Jokubaitis 8, Mirotic 25, Caicedo 2, Calathes 9.Coach: Jasikevicius.

BASKONIA: Peters 4, Baldwin 3, Barrera n.e., Sedekerskis 2, Marinkovic 4, Granger 4, Fontecchio 4, Enoch 22, Costello 8, Giedraitis 14, Nnoko, Kurucs 2. Coach: Ivanovic.