EuroLega: Baskonia Vitoria corsaro a Istanbul

Il Baskonia espugna Istanbul e aggiunge un importante tassello alla corsa ai play off. La squadra di Sito Alonso è cinica al punto giusto, capace di approfittare degli errori avversari.

di Alessandro Mercanti

Fenerbahce Istanbul – Baskonia Vitoria 74 – 79 (18-19; 17-24; 20-18; 19-18)

Arbitri: Christodoulou (Grecia), Paternicò (Italia), Balak (Israele)

Fenerbahce: Hersek, Mahmutoglu 6, Antic 7, Bogdanovic 26, Bennett 9, Nunnally, Ugurlu, Vesely 6, Kalinic 8, Dixon 2, Duverioglu, Datome 10. All. Obradovic.

Baskonia: Larkin 19, Voigtamnn 4, Hanga 7, Sedekerskis, Beaubois 7, Blazic 7, Diop 4, Tillie 7, Laprovittola, Shengelia 7, Budinger 7, Luz 10. All. Alonso

Quintetti:
Fenerbahce: Bogdanovic, Bennett, Nunnally, Vesely, Kalinic.
Baskonia: Larkin, Hanga, Beaubois, Diop, Tillie.

Il Baskonia espugna Istanbul e aggiunge un importante tassello alla corsa ai play off. La squadra di Sito Alonso è cinica al punto giusto, capace di approfittare degli errori avversari allungando più volte e resistendo sistematicamente agli attacchi furiosi dei turchi. Il Fenerbahce paga cari i 3 minuti prima della pausa lunga e le diverse distrazioni difensive di inizio quarto periodo, faticando spesso a rincorrere e non sfruttando bene l’ultimo possesso che vede capitare a Bennett il tiro del possibile overtime. Partita caratterizzata, per entrambe le squadre, dalle molte assenze tra cui Bargnani.

Il Fenerbahce prova a direzionare la gara sin dalle prime battute, Bogdanovic guida i suoi al temporaneo +5 ma il Baskonia non molla e, dopo una serie di botta e risposta conclusosi con una tripla per parte rispettivamente di Antic e Luz, gli ospiti chiudono il primo periodo avanti di un punto, 19 a 18.
Le squadre lottano molto ma trovano fluidità offensiva solo a tratti. Datome ridà il vantaggio ai suoi grazie a una tripla, dall’altro lato Hanga risponde in pari moneta e Bennett riporta avanti i turchi con un bel canestro cadendo all’indietro. Aumenta la rapidità di gioco e anche l’intensità ma l’equilibrio resta invariato, almeno fino ad un minuto dalla fine. Larkin segna dalla massima distanza e gli fa eco Hanga, Luz realizza uno dei due liberi a disposizione mentre i padroni di casa non trovano più la via del canestro, si va al riposo con il Vitoria avanti 43 a 35.

Ad inizio ripresa si segna poco. I primi due canestri sono degli ospiti che salgono a +12, Bogdanovic prova a suonare la carica e a metà frazione sono ancora gli spagnoli a condurre con i turchi però che iniziano una lenta rimonta. Mahmutoglu risponde alla tripla di Larkin e ancora Bogdanovic guida l’attacco del Fenerbahce fino al -2. La squadra di Sito Alonso riesce con le unghie e con i denti a mantenere la leadership e sul finire del periodo risale a +6 grazie a Shengelia che risponde ad un’altra bomba di Mahmutoglu, e a Budinger che mette a segno due liberi.
La formazione di casa difende forte ma concede un paio di distrazioni che costano care. Il Baskonia è bravo ad approfittarne e sale a +10 con la tripla di Tillie, Kalinic e Bogdanovic tengono caldi gli animi accorciando nuovamente con due triple e Antic dalla lunetta riporta i turchi a sole 2 lunghezze quando mancano 2’ 30’’ alla fine. Sul finale la storia si ripete. I turchi commettono diverse ingenuità, il Baskonia sembra poter chiudere il match con l’unica fiammata di Beaubois di tutta la serata ma i giocatori di Obradovic non mollano, risalgono a -2 e provano a giocarsi il supplementare dopo che Larkin sbaglia uno dei due tentativi dalla lunetta. La palla circola poco nell’attacco turco e capita in mano a Bennett, probabilmente non il giocatore designato. Il ferro sputa fuori il tiro e Tillie corre in contropiede per il 79 a 74 finale in favore del Baskonia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy