EuroLega, 7ª giornata: Beaubois favoloso, l’Anadolu Efes vince la battaglia con il Maccabi

Partita tiratissima ad Istanbul, con il francese assoluto protagonista. Il Maccabi ha condotto per molto tempo, ma mai con grande margine.

di Ario Rossi

Partita di cartello in apertura della settima giornata di EuroLega, tra due squadre che non sono partite come ci si aspettava. L’Anadolu Efes non avrà a disposizione due pedine fondamentali, mentre il Maccabi Tel Aviv è sul mercato per un’ala che possa sostituire o affiancare Omri Casspi.

 

QUINTETTO EFES: Micic, Gazi, Simon, Moerman, Pleiss

QUINTETTO MACCABI: Wilbekin, Bryant, Caloiaro, Bender, Zizic

 

1° QUARTO

Partenza con il botto per i turchi che segnano subito un parziale di 11-0. Il Maccabi finalmente si sveglia e con un controparziale di 7-17 torna a -1 sul 18-17, grazie alle invenzioni di Bryant (11 punti con 3/3 da 3) e Caloiaro (7 punti compreso un gioco da 4). Per il resto c’è un Gazi molto generoso, ma che commette già due falli, mentre Micic e Wilbekin restano abbastanza in ombra. Il parziale si allunga ancora, poi Anadolu Efes si sblocca con Simon e Beaubois. Il 24-22 Maccabi del primo quarto lo fissa Chris Jones con un tiro contestato sulla sirena.

2° QUARTO

Ataman striglia i suoi e l’Efes torna in campo più concentrato, con un Pleiss indemoniato sotto canestro, già a quota 13 punti personali. Il Maccabi risponde, ma poi Anderson e Simon con 5 punti provano a dare una scossa (33-28 al 13′). Hunter finalmente è incisivo, dopo due banali palle perse, ma l’Efes gioca pulito e gli effetti si vedono, volando fino al +9 (41-32 al 16′).

Il vantaggio dura poco perché Wilbekin e Dorsey prendono in mano l’attacco del Maccabi e riportano addirittura avanti i gialloblù. Beaubois fa gioco da 3, ma risponde Bryant sulla sirena con la tripla che chiude il primo tempo. Al 20′ Maccabi avanti 50-49.

3° QUARTO

Bryant non si ferma per nulla, poi Zizic fa +7 Maccabi in apertura. l’Efes approfitta di una difesa poco attenta degli israeliani e la punisce con Moerman e Beaubois (64-66 al 26′). I gialloblù vengono spinti ancora una volta dalla premiata ditta Dorsey – Bryant e attaccano il ferro costantemente, facendo nuovamente +7. Micic chiude il quarto con il jumper del 65-72 Maccabi. Il #0 gialloblù è già in career high a quota 20 dopo tre quarti.

Getty Images

4° QUARTO

Moerman ed Anderson riportano subito l’Anadolu Efes ad un possesso di ritardo, rendendo gli ultimi 8′ super combattuti. Chris Jones infila la tripla, poi però Wilbekin butta via due palloni che l’Efes converte in cinque punti e valgono il sorpasso (80-78 al 34′). Moerman e Beaubois, più il Pleiss del primo tempo, i veri trascinatori dei turchi in questa sfida, tutti vicini al ventello. Wilbekin si fa perdonare con quarta e quinta bomba di serata, parziale di 6-0 tutto suo.

I turchi tornano a contatto e pareggiano con Beaubois, ma un impronosticabile Blayzer trova la tripla del vantaggio, poi Pleiss dalla media fa +2 a meno di un minuto dalla fine. Risponde Zizic, ma Beaubois trova un grandissimo canestro in penetrazione a 23″ dalla sirena. Ultimo possesso in mano agli israeliani, ma Bryant sporca la sua prestazione con una palla persa sanguinosissima. Moerman sbaglia, Wilbekin prova la tripla della vittoria ma la ciliegina sulla torta la mette Beaubois, con la stoppata della vittoria. L’Anadolu Efes vince 91-89 una partita combattutissima!

MVP Rodrigue Beaubois con 23 punti, frutto di 5/5 da 2, 3/5 da 3 e 4/4 ai liberi, ai quali ha aggiunto 7 assist e 3 rubate e la stoppata che ha deciso il match.

Anadolu Efes Istanbul – Maccabi Tel Aviv 91-89 (22-24, 49-50, 65-72)

Anadolu Efes: Micic 9, Gazi 2, Simon 13, Moerman 17, Pleiss 20, Beaubois 23, Singleton 3, Anderson 4, Balbay, Tuncer, Saybir NE, Gecim NE. All: Ataman

MaccabiWilbekin 15, Bryant 22, Caloiaro 9, Bender 2, Zizic 10, Jones 9, Hunter 5, Dorsey 14, Blayzer 3, Cohen, Sahar, Alber NE. All: Sfairopoulos

Getty Images
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy