EuroLega, 2ª giornata: CSKA cinico e profondo regola il Bayern

EuroLega, 2ª giornata: CSKA cinico e profondo regola il Bayern

Il CSKA Mosca rispetta il pronostico, e dopo 15′ di battaglia ad armi pari, piega il Bayern col predominio a rimbalzo e le maggior soluzioni dalla panchina.

di Andrew Villani

Alla Megasport Arena il CSKA Mosca, al quinto confronto in questa competizione contro il Bayern, prosegue la propria striscia positiva. I tedeschi tengono botta per una frazione e mezza (29-25 al 14′) sino a quando un chirurgico Bolomboy non sale in cattedra portando i russi al primo vantaggio in doppia cifra (43-29 al 17′). Nel secondo tempo il Bayern, con una buona dedizione degli esterni, rientra sino a un possesso di differenza (50-48 al 24′) ma, nella pur caparbia prestazione, è un fuoco di paglia che viene spento sul nascere da Voigtmann e James (59-48 al 29′). Il resto è ordinaria amministrazione per il finale 79-68.

Quintetto Cska Moscow: James, Hilliard, Kurbanov, Voigtmann, Hines.
Quintetto Fc Bayern Munich: Mado Lo, Dedovic, Lucic, Monroe, Barthel

PRIMO PERIODO: In avvio Monroe paga nettamente dazio contro l’intelligenza e l’esperienza di Hines che lo posterizza al primo giro e gli ruba palla al secondo. Il CSKA, complici le difficoltà in cabina di regia di James, non riesce a sfruttare questo vantaggio tattico e al 4′ il punteggio è in perfetto equilibrio (10-10). Per il Bayern, finalmente, si sblocca Monroe che, con quattro punti consecutivi, porta in vantaggio i tedeschi (15-14 al 5′). I padroni di casa faticano nel giungere al ferro, ma si avvalgono nella frazione del 100% dall’arco dei desideri di Hillard e Voigtmann, per la coppia 2/2 a testa, per chiudere sul 22-18.

SECONDO PERIODO: Il Bayern cerca di restare in scia con un positivo Koponen (29-25 al 14′), però il ciclone Bolomboy-Clyburn, 8 punti ciascuno nel periodo, si abbatte sulle loro speranze (43-29 al 17′). Il CSKA domina letteralmente sotto le plance, concludendo il primo tempo con più carambole offensive raccolte (9) rispetto a quelle difensive (8), mentre gli ospiti impiegano ben nove minuti per raccogliere il primo e unico rimbalzo del quarto. Un’eternità nel quale i secondi possessi dei russi sono linfa vitale, insieme all’efficienza dal perimetro, per prendere le redini del confronto inesorabilmente in mano (47-40 al 20′).

TERZO PERIODO: Il canovaccio del secondo tempo riprende da dove tutto era iniziato: Hines che inchioda Monroe e lo costringe a un paio di conclusioni a vuoto. Il Bayern usufruisce nel pitturato di un perfetto Barthel (4/4 per lui sin qui) e, grazie alle scorribande di Dedovic e Lo, giunge sino al -2 (50-48 al 24′), ma quest’ultimo fallisce l’appoggio del pareggio. La cinicità dei padroni di casa non si fa attendere e presenta il conto sotto forma di due siluri di Kurbanov (57-48 al 27′). E’ la produzione offensiva della panchina del CSKA a risultare schiacciante in una partita ormai indirizzata sui binari della tranquillità (60-50 al 30′).

QUARTO PERIODO: Anche Vorontsevich e Baker mettono la loro firma dalla distanza, Clyburn continua a stuprare il ferro e il punteggio, su una sua inchiodata, recita 79-60 al 38′. Una differenza fin troppo esagerata per un volitivo Bayern che riesce a limitare i danni, a cronometro fermo, con Monroe che aggiusta il tabellino per una ininfluente personale doppia-doppia (17+10).

CSKA MOSCOW – FC BAYERN MUNICH 79- 68 (22-18; 47-40; 60-50)

TABELLINO COMPLETO

CSKA MOSCOW: Bolomboy 10, James 7, Antonov n.e., Strelnieks 3, Voigtmann 10, Vorontsevich 7, Clyburn 15, Hackett 2, Hilliard 6, Kurbanov 6, Hines 8, Baker 5. All: Itoudis. Tiri Liberi: 9/13 –Rimbalzi: 35 (22+13) – Assist: 17

FC BAYERN MUNICH: King n.e., Koponen 7, Monroe 17, Lucic 6, Lo 9, Dedovic 12, Zipser 4, Nelson 2, Flaccadori, Barthel 10, Lessort 1, Radosevic . All: Radonjic. Tiri Liberi: 14/19 – Rimbalzi: 31 (25+6) – Assist: 14

PARZIALI: 22-18; 25-22; 13-10; 19-18.

BASKETINSIDE MVP: Clyburn, miglior realizzatore dei russi con 15 punti conditi da 8 rimbalzi, e Voigtamann, con una doppia-doppia da 10pt+12rm, sarebbero ottimi candidati per il titolo di MVP della serata, tuttavia è Joel Bolomboy ad aggiudicarsi tale premio. E’ lui a indirizzare l’inerzia dell’incontro in direzione CSKA. Nel secondo quarto, la sua intensità nel pitturato e le due triple centrali a segno, mandano completamente fuori giri gli avversari.

Puoi trovare altri Recap nella sezione News del Basket Europeo Cliccando qui

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy