Eurolega, Finale Torneo “We’re Back”: Kevin Punter show, Milano vince e convince

Eurolega, Finale Torneo “We’re Back”: Kevin Punter show, Milano vince e convince

L’antipasto di Eurolega si conclude con il punteggio finale di 88-70. 40 punti per il duo Delaney-Punter. 26 per l’ex Virtus Bologna. Non sarà un titolo ufficiale ma la squadra di Ettore Messina da ancora segnali di grande maturità.

di Enrico Zucchini

Finalissima del torneo “We’re Back” per la squadra di Ettore Messina che affronta i padroni di casa dello Zalgiris dopo la vittoria agille contro l’Alba Berlino. Lo Zalgiris invece si presenta al match dopo il successo contro il Panathinaikos, con l’eccellente prova del gioiellino Rokas Jokubaitis con i suoi 16 punti in meno di 18 minuti in campo.

Quintetto Zalgiris: Walkup, Vasturia, Grigonis, Hayes, Luvergne

Quintetto Milano: Punter, Delaney, Micov, Brooks, Hines

Primo Quarto: 

Partenza fredda per le due squadre ma Hayes la sblocca dopo una bella palla recuperata dalla difesa lituana. La qualità difensiva milanese e un subito caldo Kevin Punter portano il parziale a metà quarto sul 11 -9. In uscita dal timeout Jokubaitis fa vedere le sue qualità ma risponde lo stesso Punter da 3, raggiungendo già la doppia cifra (10 punti). La qualità dell’attacco della squadra di Shiller che non ingrana (già 6 palle perse) e la difesa eccellente della squadra di Ettore Messina, concludono il primo quarto con Milano avanti (23-13).

Secondo Quarto:

Lekavicius sblocca il risultato e da respiro alla qualità offensiva della sua squadra ma in un secondo il “Chaco” Rodriguez risponde con lampi di classe assoluta. Geben accorcia sul – 8, con un fantastico alley-oop da Walkup. Si accende Delaney dalla panchina che fa partire la seconda bomba da tre della serata e Micov che in sottomano porta il parziale sul 30-18. Milano che non concede nulla dietro e davanti ha trovato di nuovo ritmo, conclude il secondo parziale doppiando addirittura lo Zalgiris (46-23) 25 punti per la coppia Delaney-Punter. 4/4 da 3 per l’ex Barca.

Terzo Quarto: 

Si ritorna dagli spogliatoi e Micov perde palla dopo 6 secondi e Walkup nell’azione seguente spara una tripla dal palleggio che prova a dare respiro. Milano parte improvvisamente col freno a mano tirato e il parziale di 6-0 con un canestro facile per Lauvergne, costringono Messina a chiamare subito timeout. Prima tripla per lo Zalgiris con Milaknis che si sblocca, migliorando la pessima percentiale dal campo per lui e tutti i suoi compagni. Nonostante ciò l’Olimpia non ci sta e Rodrigeuz riporta Milano sul +21. In 2 minuti il Chaco produce ben 11 punti per la squadra. Buona metà campo difensiva per i lituani che porta Walkup (8 punti per lui) ad attaccare molto bene la difesa schierata milanese. Segnali importanti per il giovane Jokubaitis che con il 14-7 di parziale provano a recuperare il più possibile. Milano conclude il terzo quarto ancora avanti (63-50) ma il – 13 è un segnale confortante per lo Zalgiris. E anche la Zalgirio Arena inizia crederci.

Quarto Quarto:

Lo Zalgiris alza prepotentemente i ritmi e in un modo minaccioso Geben conclude in schiacciata e fa esplodere per la prima volta il palazzo (-11).

La palla circola perfettamente e i lituani limano ancora di più lo svantaggio, portandosi a – 10. Milano non ci sta e Punter ancora la spara da casa sua (23 punti per lui con 5 minuti ancora da giocare). Adesso sembra quasi finita, 14/26 da tre e Milano conduce sempre di più la partita, lo Zalgiris sembra non averne più. Milano troppo esperta, lo Zalgiris troppo stanca. 88-70 il finale.

TABELLINO ZALGIRIS KAUNAS: Walkup 13, Milaknis 10, Lauvergne 9

TABELLINO AX ARMANI EXCHANGE MILANO: Punter 26, Delaney 14, Rodrieguez 11, Leday 8

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy