EUROLEGA GIRONE B: Tutto facile per il Maccabi in quel di Berlino

0

ALBA BERLINO 69-84 MACCABI TEL AVIV (16-23, 29-46, 46-63)
Schiacciante vittoria per i campioni in carica del Maccabi Tel Aviv su un’Alba troppo rinunciataria ed inferiore per competere a certi livelli, con questa vittoria gli Israeliani dimenticano in fretta la sconfitta patita settimana scorsa a Mosca rimettendo in piedi la lotta per il primo posto del girone. Una partita mai in discussione durata due quarti, forse uno e mezzo, in cui gli ospiti hanno dimostrato sin dal primo minuto di gara la netta superiorità sugli avversari. Primi due quarti giocati sulle ali dell’entusiasmo per Randle e compagni che, nelle prime due frazioni di gioco, collezionano ben 46 punti tirando con alte percentuali dalla lunga distanza e concedendo poco agli avversari, soprattutto in area. Mattatore della serata, o forse della prima metà di gara, Brian Randle che tira col 100% dai 6.75 per 25 punti e 34 di valutazione. Supportato da un ottimo Devin Smith ed un discreto Pargo, autori rispettivamente di 16 e 15 punti. Dall’altro lato è troppo poco il lavoro offerto dal supporting cast che costringe Redding a segnarne 15 nel buio, accompagnato dal solo Radosevic a 13 punti. Con questa schiacciante vittoria, i campioni in carica tornano a farsi sentire nelle zone alte del girone dopo che, vista la pesante sconfitta di Mosca, erano stati un po’ messi da parte.
 
Alba Berlino: Giffey 2, King 5, Akpinar, Vargas 3, Banic 6, Redding 15, Wohlhfarth 2, Stojanovski 4, Renfroe 3, Hammonds 4, Mclean 12, Radosevic 13
Maccabi Tel Aviv: Pargo 15, Haynes, Smith 16, Randle 25, Linhart, Tyus 10, Pnini 10, Cohen, Ohayon 6, Landesberg, Schortsanitis 2, Maric
 
CLASSIFICA:
CSKA MOSCA 4 (2-0)
UNICAJA 4 (2-0)
MACCABI TEL AVIV 4 (2-1)
LIMOGES 2 (1-1)
ALBA BERLINO 0 (0-3)
CEDEVITA 0 (0-2)