EUROLEGA Gruppo A: l’Efes annienta la Dinamo, Turchia amara per Sassari

di Alessandro Sanna

Nella settima giornata del gruppo A di Eurolega la Dinamo soccombe sul campo dell’Efes Istanbul e dice praticamente addio alle top 16. Sassari gioca una partita ad inseguire, ma nei momenti chiave non riesce mai a piazzare il break decisivo per poi soccombere nel terzo periodo contro una squadra ben più attrezzata per la competizione trascinata da un super Dario Saric autore di 18 punti e 11 rimbalzi. Finisce 85-62 per la squadra di Ivkovic che balza al primo posto del girone complice la sconfitta degli spagnoli del Real Madrid contro Kazan. Per Sassari una serata storta soprattutto in attacco con Logan (4/10 dal campo) e Dyson (3/8) in grossa difficoltà offensiva.

1° QUARTO:

Partono bene i sardi che per nulla intimoriti dal caldo pubblico di Istanbul volano su 2-4 complici il canestro in backdoor di Logan e l’imperiosa schiacciata di Lawal. Il vantaggio sardo dura poco, i turchi reagiscono grazie allo scatenato ex Siena Matt Janning che infila due bombe di fila che valgono il sorpasso, poi ci pensa lo scatenato Saric a portare addirittura ad 8 i punti di vantaggio per l’Efes (12-4). Sacchetti chiama timeout, ma al rientro sul parquet Lasme schiaccia in faccia a Lawal il canestro del +10, Sarders prova a prendere per mano i suoi e grazie ad un controparziale di 7-2 riavvicina prepotentemente la squadra isolana (17-12), nel finale un’ingenuità della difesa sassarese regala a Bjelica un gioco da 3 punti che allo scadere vale il 20-12 definitivo.

2° QUARTO:

Nel secondo quarto gli uomini di Sacchetti partono alla grande piazzando un parziale di 7-0 firmato Sosa e Lawal, riducendo ad un solo punto lo svantaggio (20-19). Ivkovic non ci sta e sprona i suoi che grazie a Osman e Saric rispondono con un controparziale identico, poi Draper e Korkmaz sigillano il risultando incrementando a 13-0 il parziale aperto per i turchi che volano così sul 32-19.

Sassari prova la difesa a tutto campo, ma Osman non perdona e porta a 15 i punti di vantaggio per i suoi, la Dinamo non vuole mollare e Lawal, il migliore tra i suoi, e Dyson rendono meno amaro il risultato riportando a 10 i punti di svantaggio. Il finale non regala sorprese con i turchi che mantengono agevolmente il vantaggio mettendo a referto anche Lasme chiudendo il tempo sul 43-33.

3° QUARTO:

Sanders apre il quarto con una bomba forzatissima allo scadere dei 24”, Lasme risponde con un piazzato dall’area, Brooks mantiene i sardi sul -9, ma ogni tentativo di rimonta sardo viene cancellato dal talento dei giocatori turchi che con Perperoglou e Saric lanciano la loro squadra sul nuovo +14 (56-42). Nel finale Sassari non sfrutta un antisportivo a favore fischiato a Lasma, con Dyson ancora a secco dalla lunetta e con Bjelica che segna allo scadere la bomba del 64-49 che chiude il quarto.

4° QUARTO:

Osman chiude definitivamente i giochi con il canestro che vale il +20, i turchi non si fermano sfiorando più volte anche i 30 punti di scarto. Finisce 85-62.

 

Dinamo Banco di Sardegna Sassari:

Logan 10, Sosa 4, Sanders 11, Formenti 2, Devecchi 0, Lawal 10, Chessa 3, Dyson 8, Sacchetti n.e., Vanuzzo n.e., Brooks 4, Todic 10.

Coach Romeo Sacchetti

Anadolu Efes Istanbul:

Balbay 2, McGrath, Osman 12, Perperoglou 7, Saric 18, Draper 4, Krstic 6, Lasme 7, Korkmaz 6, Janning 6, Kilicli 2, Kosut 5, Bjelica 15.

Coach Dusan Ivkovic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy