Eurolega Gruppo A: Spettacolo Dinamo, prima storica vittoria in coppa

di Alessandro Sanna

Doveva essere la partita del riscatto dopo le buone prove contro Novgorod, Efes e Real Madrid ed effettivamente lo è stata con una Dinamo straripante che si è sbarazzata di una grande squadra come lo Zalgiris Kaunas crollato solo nell’ultimo quarto dopo una lotta punto a punto durata per ben 3 periodi. Finisce 92-80 tra gli applausi di un PalaSerradimigni entusiasta di una squadra matura trascinata da un Lawal assoluto MVP autore di 25 punti, 9 rimbalzi, 2 assist, 3 palle recuperate e 2 assist. Non solo il lungo americano, ma anche Logan e Brooks si sono trasformati nei veri leader di questa squadra tirando fuori i canestri e l’intensità difensiva decisive nei momenti chiave del match. Per Kaunas non sono bastate le prove in doppia cifra di Milaknis, Javtokas, Ulanovas e Anderson, uscito anzitempo per falli, contro una Dinamo difensivamente perfetta. Ora per Sassari i giochi nel girone A si riaprono con altre 2 sfide alla portata: la prima nel ritorno a Kaunas, intervallata dalla gara casalinga contro Pesaro, e la seconda contro Novgorod che potrebbero regalare a Sassari il sogno delle Top 16.

1° QUARTO:

Parte bene la squadra sarda che trova in Lawal e Brooks il primo vantaggio che vale i punti del 7-4, Kaunas reagisce alla grande con un parziale di 8-0 firmato Anderson e Milaknis che dai 6,75 puniscono la difesa sassarese rilanciano i lituani sul 7-12. La Dinamo gioca i primi 5 minuti con una grande intensità difensiva, ma in attacco non viene premiata dai tentativi di Logan e Sanders, mentre i lituani macinano punti grazie ad Anderson e Jankunas che portano il vantaggio sul 10-17. Sassari nel finale prova a rientrare, ma i rimbalzi offensivi (9-16 il totale) premiano Kaunas che punisce ogni disattenzione difensiva da parte dei sardi e con Guidatis e Ulanovas riesce a chiudere il tempo con un vantaggio di 9 lunghezze. Finisce 17-26.

2° QUARTO:

Il secondo quarto inizia con i lituani padroni del campo che grazie all’ex Philadelphia Anderson volano sulla doppia cifra di vantaggio (25-35). Sacchetti decide per la zone press e la difesa funziona con Sassari che macina punti e ritorna prepotentemente sotto grazie allo scatenato Dyson e ad un eterno Logan che porta i sardi sul -2 (33-35). Il finale è tutto di marca Dinamo con Logan e Sosa che riducono a 3 i punti di vantaggio (40-37) grazie ad un break di 4-0, un uno-due di Jankunas e Javtokas porta momentaneamente in vantaggio Kaunas, ma nel finale il migliore in campo Lawal, dopo aver rubato palla a Lekavicuis, schiaccia di prepotenza sulla sirena finale impattando il risultato sul 42-41 per Sassari.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo ci pensa Anderson a riportare avanti i lituani primo con uno splendido step-back poi con la bomba che vale il 42-46, Logan risponde con la tripla del nuovo -1, Lawal mette il punto esclamativo al break sardo con un canestro da sotto che vale il 47-46. La partita si gioca punto a punto con Milavkis e Dyson che mantengono le due squadre vicine, poi tocca Logan, con una bomba, rilanciare Sassari sul nuovo +2 costringendo Kapikas al timeout sul 53-51. Il punteggio resta in bilico fino alla sirena finale con i sardi beffati da una bomba allo scadere di Ulanovas che gela il PalaSerradimigni chiudendo il tempo sul 60-64.

4° QUARTO:

In apertura di quarto Lawal impatta un sanguinoso 0/2 dalla lunetta, Kaunas non ne approfitta, e grazie al secondo fallo in attacco subito da un ottimo Jack Devecchi, nel capovolgimento di fronte Sosa penetra mettendo a segno un gioco da 3 punti che vale il -1 (63-64). Poco dopo si scatena Lawal che tira fuori tutto il suo talento segnando 6 punti di fila personali che valgono il 71-66 sardo; ci pensa poi Dyson a siglare i punti del 75-66 che lanciano la Dinamo verso la prima vittoria in coppa. Nei minuti finali la bomba di Brooks sembra chiudere definitivamente i conti con Sassari che vola sul +12 (80-68), ma Milaknis e Lipkevicius, con due bombe di fila, fanno tremare i tifosi sardi riportando a 5 i punti di svantaggio per i lituani. Il finale è tutto di marca sarda con Brooks e Logan che chiudono i conti: finisce 92-80.

 

SALA STAMPA:

Meo Sacchetti analizza così la prima storica vittoria della sua Dinamo in Eurolega: “E’ un momento storico per noi, abbiamo giocato per 35 minuti con grande intensità bloccando le iniziative dello Zalgiris, con una difesa così possiamo e dobbiamo migliorare ancora di più per aumentare il livello del nostro basket. E’ proprio grazie alla difesa che abbiamo portato a casa la vittoria e ci ha permesso di non farli giocare come di solito fanno. Oltre a Lawal anche Sarders ha fatto una buona partita, Devecchi anche se non è arrivato al tiro ha difeso ottimamente. Adesso proviamo a mettercela tutta e anche se non basterà avremo comunque lottato e dato il massimo fino alla fine”.

Il coach lituano Gyntaras Krapikas è rammaricato per l’occasione persa dai suoi: “Sapevamo che la Dinamo avrebbe messo in campo una grande intensità, era la sua ultima chance di mantenere vive le speranze di passaggio del turno. E’ impossibile vincere una partita quando perdi così tanti palloni e subisci così tanto a rimbalzo. Sapevamo sarebbe stato un match complicato, ma noi ci abbiamo messo del nostro”.

L’MVP del match Shane Lawal è raggiante dopo la grande prova culminata con la vittoria: “Abbiamo fatto la differenza, io ci ho messo come sempre energia, ma ho certamente giocato la mia miglior partita. Mi sentivo in forma sia in attacco che in difesa e questo mi ha permesso di ridurre ogni errore al minimo. Questa vittoria può essere davvero importante per noi, soprattutto a livello psicologico”.

TABELLINI:

Dinamo Banco di Sardegna Sassari:

Logan 20, Sosa 10, Sanders 10, Devecchi 0, Lawal 25, Chessa n.e., Dyson 9, Sacchetti 0, Vanuzzo 0, Brooks 16, Todic 2.

Coach Romeo Sacchetti

Zalgiris Kaunas:

Lekavicius 2, Vene n.e., Gudaitis 7, Kariniauskas 5, Songaila 6, Lipkevicius 5, Jankunas 10, Javtokas 14, Milaknis 14, Anderson 15, Dimsa n.e., Ulanovas 12.

Coach Gintaras Kapikas

MVP: Shane Lawal autore di 25 punti, 9 rimbalzi, 2 stoppate, 3 palle recuperate e 2 assist

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy