EUROLEGA, GRUPPO C: il Pana travolge il Bayern e si candida al secondo posto

di Pietro Fossati

PANATHINAIKOS-BAYERN 87-72 (18-12;38.33;69-51;87-72)

Sono passate cinque settimane lunghe una vita in casa di coach Ivanovic che, alla guida del suo Panathinaikos, ribalta risultato e differenza canestri a scapito dei tedeschi del Bayern, con un eloquente 87-72 che definisce ulteriormente le gerarchie del girone C. È solo nel girone di ferro, infatti, che si può trovare la formazione bavarese ferma a una vittoria in sette gare, mentre i cinque successi sospingono i greci al secondo posto in comproprietà con il Fenerbahce.

I padroni di casa provano a scardinare la grossa difesa tedesca attaccando il canestro e aprendo spazi per le bombe di Slaughter e Giankovits (6-4), mentre gli ospiti si attaccano al ferro e, dopo essere precipitati a-8 (18-10), chiudono la prima frazione sotto di 2 (18-12). L’ingresso di Wright regala canestri (20-15), rimbalzi e intensità, a cui McCalebb prova ad opporsi con 4 punti in un amen (33-33), prima che il quinto assist di Diamantidis spedisca tutti al riposo sul massimo vantaggio greco (44-33).

In avvio di quarto periodo, Fotsis si iscrive alla partita offensiva dei suoi e il Pana infligge lo strappo decisivo sull’incerta tela tedesca, chiudendo un parziale complessivo di 24-4 e raggiungendo il +20 (55-35), replicato dal +16 (70-54) di inizio quarto periodo. I tedeschi sfruttano un paio di giri a vuoto della difesa di casa e, con l’invenzione dal palleggio di McCalebb, rientrano addirittura a -9 (70-61), aggrappandosi al coraggio e alle reminiscenze del match di andata. A spegnere le velleità di rimonta bavarese, però, ci pensano stoppata e gioco da 3 punti dell’ex Milano Fotsis, oltre alla prima bomba di serata di Diamantidis (80-65), che manda agli archivi greci la quinta convincente vittoria (87-72) della truppa di coach Ivanovic.

Difficile non offrire l’MVP di serata ai 17 punti e 4 assist dei polpastrelli di Slaughter, anche se i cinque passaggi vincenti di Diamantidis sono l’emblema della vittoria delle geometrie greche a discapito della forza fisica tedesca. Da sottolineare, nel contesto di un Bayern in netto calo rispetto all’esaltante inizio di regular season la buona prova di McCalebb, capace di 15 punti, 3 assist e tanta caparbietà nei momenti più bui.

Panathinaikos Athens: Slaughter 17, Mavrokefalidis 16, Fotsis 14

FC Bayern Munich: McCalebb 15, Benzing 14, Savanovic 13

CLASSIFICA:

Barcellona 7-0

Fenerbahce 5-2

Panathinaikos 5-2

Milano 2-5

Bayern 1-6

Turow 1-6

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy