EUROLEGA, GRUPPO D: non bastano 31 di Heurtel, il Laboral si arrende al Neptunas

di Gabriele Leslie Giudice

NEPTUNAS KLAIPEDA 80–79 LABORAL KUTXA VITORIA (20-15, 21-18, 20-21, 19-25)

Vittoria casalinga al cardiopalma per il Neptunas Klaipeda, che sgambetta il Laboral Kutxa alla prima europea del dopo Crespi. La conduzione della partita è stata incontrastabilmente tra le mani dei lituani, ai quali è solo mancato l’affondo definitivo che avrebbe consentito un finale più tranquillo. L’ostacolo a questo intento veste la 22 ed arriva da Bèziers, di cognome fa Heurtel e di punti ne scrive 31, frutto di un irreale 810 dall’arco che ha consentito al Laboral di arrivare fino all’ultimo secondo con il match-ball tra le mani, fallito, ironia della sorte, dallo stesso Heurtel. Passo in avanti in classifica per i lituani che afferrano il terzo posto nel girone D, mentre il Laboral scivola nei mari agitati del quinto posto, contorno ad una stagione dal sapore controverso.

CRONACA – Equilibrio tra le due squadre nelle battute iniziali, con Galdikas che guida il Neptunas sul 7-6, spingendo poi i lituani al primo strappo della partita sul 17-11, confezionato ufficialmente da Zavackas. Comincia a questo punto la partita super di Thomas Heurtel (31 punti con 8/10 (!) da 3 per a referto per lui) che ricuce lo strappo sul 20-15 alla fine del primo quarto. Gli unici punti della contesta di Sasha Vujacic permettono al Laboral la parità sul 24-24, prima che l’ottima verve offensiva di Mustafa Shakur metta in crisi la difesa del subentrante Ibon Navarro, che scivola di nuovo sotto di 8 (41-33), colpita da una bomba di Zavackas (44 nella sua partita).

Ancora Shakur porge il massimo vantaggio della sfida al Neptunas sul 51-35. Il Laboral si appiglia alle grazie di Heurtel, che incontenibile continua a produrre magie costruendo, pressochè in solitaria, un parziale di 13-2 chiuso dal timeout del Neptunas, avanti 53-47. La ritrovata verve dei baschi viene interrotta da Gailius, che di fioretto riporta la doppia cifra di vantaggio ai lituani, sul 66-54, di nuovo tamponato dallo show oltre l’arco di Heurtel. A raggiungere sul 68-68 il Neptunas sono due liberi di San Emeterio, preludio ad un finale thriller, con il lay-up di Heurtel che scrive il 73-72 con 2 minuti sulla sirena. Iverson spinge il Laboral verso la vittoria con i 2 liberi del sorpasso sul 75-77. Gailius trova una tripla, ma due liberi di Tillie danno un vantaggio chiave al Laboral sul 78-79 a 16 secondi dalla sirena, che diventano 13 sul layup vincente di Galdikas, con tanto di controsorpasso sull’80-79. Palla a Heurtel per il match-ball, che però non trova il fondo della retina consegnando la vittoria ai lituani.

https://www.youtube.com/watch?v=_8I1Hp5luCU

TOP SCORER:

NEPTUNAS KLAIPEDA: Zavackas 16, Shakur 16, Gailius 12

LABORAL KUTXA: Heurtel 31, Iverson 12, Bertans 8

CLASSIFICA GIRONE D:

Olympiacos 12 (6-0)

Stella Rossa Belgrado 6 (3-2)

Neptunas Klaipeda 6 (3-3)

Galatasaray 4 (2-3)

Laboral Kutxa 4 (2-4)

Valencia 2 (1-5)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy