EuroLega: James sulla sirena, apoteosi Panathinakos contro un ottimo Kazan

Tantissimo equilibrio all’OAKA, con il Panathinaikos vincente all’ultimo secondo grazie a un pazzesco Buzzer Beater di Mike James. Non basta per i russi uno strepitoso Langford.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

PANATHINAIKOS – UNICS KAZAN  83-82 (24-25, 15-21, 13-15, 31-21)

Incontro fondamentale per la corsa ai Playoffs del Panathinaikos e per le pochissime possibilità dei russi dell’Unics Kazan. Il Panathinaikos inizia con Calathes, Feldeine, Gentile, Gabriel e Singleton mentre i russi con Colom, Langford, Banic, Clarke e Williams.

Molto equilibrio nel primo quarto tra il Panathinaikos e l’Unics. I russi tirano bene da 3 punti con la coppia Colom-Langford, protagonisti indiscussi dell’inizio positivo degli ospiti. Alessandro Gentile e Kenny Gabriel per i padroni di casa provano la riscossa, con l’italiano molto attivo e coinvolto nei giochi dei Pascual. Negli ultimi minuti del primo quarto, Keith Langford è scatenato e trascina l’Unics in vantaggio con 5 punti di fila nei minuti finali.

Nel secondo quarto il Kazan ricomincia da dove aveva lasciato. Ancora Langford è molto attivo in attacco, con assist e punti, insieme al lungo russo Parakhouski. L’Unics smista più assist dei padroni di casa, giocando un buonissimo basket con un’ottima circolazione di palla. I russi allungano sul +8 in apparente controllo dell’incontro. Nikos Pappas prova a dare un scossa di energia dalla panchina, ma i russi non si fanno sorprendere e chiudono all’intervallo lungo sul +7.

Al ritorno in campo dopo il riposo, il Pana inizia con grande aggressività. Gabriel è molto in forma e permette ai greci di tornare al -3. Senza Keith Langford l’attacco dell’Unics va leggermente a rilento, ma riescono a mantenere ugualmente il vantaggio. Quando l’americano è in campo, è inmarcabile. Il Kazan chiude sul +9 il terzo quarto.

Langford continua a subire falli, con la difesa greca che non riesce a trovare un modo per fermalo. L’Unics tira con buonissime percentuali da 3 punti, ma anche Chris Singleton entra finalmente in partita per la squadra di Atene. Il Panathinaikos va molto forte a rimbalzo e con un parziale di 8-0 impatta la partita, dopo una ricorsa lunga tutta la partita. Quino Colom risponde immediatamente al parziale greco con un 6-0, frutto di due importantissime triple. Il finale è incandescente ed equilibratissimo.  A 1 minuto dal termine, Singleton segna l’importantissima tripla del -1. Langford dall’altra parte sbaglia. Successivamente Singleton  con un 1 su 2 e Latavious Williams con un 2 su 2 scrivono Unics Kazan sul +2 a 7 secondi dal termine. Ultima azione per il Panathinaikos che termina con un pazzesco buzzer beater di Mike James, fin qui inesistente, che consegna la vittoria al Panathinaikos proprio all’ultimo secondo.

MVP: Mike James. Fino al 39° minuto inesistente, ma la pazzesca tripla della vittoria lo consegna alla storia della partita come l’eroe indiscusso della serata.

PANATHINAIKOS SUPERFOODS ATHENS: Singleton 14, Nichols 0, Rivers 13, James 8, Fotsis, Pappas 4, Feldeine 4, Charalampopoulos, Gabriel 10, Gentile 10, Bourousis 15, Calathes 5. Allenatore: Pascual.

UNICS KAZAN : Parakhouski 6, Colom 17, Clarke 6, Langford 21, Stoll 0,, Banic 0, Panin 5, Antipov 11, Voronov 0, Paniv 0, Williams 13, Andusic 8.  Allenatore: Pashutin

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy