EuroLega, Kazan batte in rimonta il Panathinaikos e si avvicina alla zona playoff

EuroLega, Kazan batte in rimonta il Panathinaikos e si avvicina alla zona playoff

Bella vittoria dell’Unics Kazan contro il Panthinaikos.

di Emanuele Terracciano

L’Unics Kazan batte il Panathinaikos in una partita dalle due facce: infatti, fino alla metà del terzo quarto i greci sembravano in controllo della partita, ma negli ultimi quindici minuti i russi hanno saputo riagganciarsi alla partita e portare a casa un pesantissimo successo. Ancora un volta Keith Langford sugli scudi con i suoi 27 pt, ma ottime prove anche per Williams e Colom. Per il Pana ottima prova del solito Calathes.

LA CRONACA – L’avvio di partita è caratterizzato dal rapido tentativo di fuga del Panathinaikos che, in seguito al canestro di Calathes, si porta sull’8-2 in suo favore. Kazan risponde con Parakhouski, ma in questa fase i greci mantengono un vantaggio vicino alla doppia cifra che viene sfiorata con la tripla di Singleton che vale il +9 Pana sul 15-6. Langford dall’arco smuove i suoi, provando a trascinare l’Unics al definitivo rientro che però non arriva all’interno dei primi dieci minuti di gioco: infatti, al primo mini intervallo il Panthinaikos conduce di sei lunghezze sul 19-13.

In avvio di secondo quarto la musica non sembra cambiare: infatti, la formazione ospite continua a tenere a una certa distanza gli avversari, ma non riesce a prendere il largo, dando la possibilità ai russi di rientrare senza eccessivo sforzo. I due punti messi a segno da Latavious Williams portano l’Unics a -4 (22-18), Bourouisis risponde, ma il parziale di 6-0, principalmente firmato da Langford, porta il punteggio in parità sul 24-24. Il canestro di Mikev James e la tripla di Calathes permettono al Panathinaikos di rimettere la testa avanti dando il via a una fase di partita che vede gli ospiti ritentare la fuga e riportarsi a +7 sul 35-28. Dopo un tentativo di resistenza di Kazan, il Pana, con la tripla di K.C Rivers, trova la doppia cifra di vantaggio sul 42-32. Nel finale Kazan prova a limitare i danni e riesce a chiudere il primo tempo sotto di sole nove lunghezze sul 44-35 in favore del Pana.

Il terzo quarto prende il via con la tripla di Calathes che porta i greci a +12 (47-35). In questa fase di partita il vantaggio degli ospiti resta quasi sempre in doppia cifra, ma, a un certo punto, i padroni di casa mostrano uno scatto d’orgoglio e, con un 7-0 di parziale, si riportano fino al -5 (51-56). Calathes e Mike James ridanno dieci punti di vantaggio al Pana, ma Kazan è in partita e, passo dopo passo, si riavvicina fino a chiudere il terzo quarto con soli due punti di ritardo rispetto agli avversari. All’ultimo mini intervallo il Panathinaikos conduce per 65-63.

Mike James apre le marcature nel corso del quarto quarto di gioco e da ossigeno ai suoi, ma la prima fase dell’ultima frazione di gioco è caratterizzata dal definitivo rientro dei russi che, con la tripla di Langford, trova il primo vantaggio di giornata sul 68-67. In questa fase è l’equilibrio a farla da padrone e l’esito della partita è sempre meno scontato. Kazan, dopo aver perfezionato la rimonta, non riesce a prendere definitivamente in mano la partita e il suo vantaggio non supera mai le tre lunghezze. Nell’ultimo minuto di gioco si entra con il punteggio di 81-78 in favore degli ospiti. Williams mette a segno il canestro del +5 (83-78) Kazan, ma K.C Rivers rimette tutto in discussione con una tripla che riporta il Pana a -2 (83-81) a 30’’ dalla sirena finale. Dopo un timeout, Williams sbaglia, Singleton prende il rimbalzo e il Pana affida l’ultimo tiro a Nichols che sbaglia. Alla fine è Kazan a vincere per 83-81.

UNICS KAZAN 83-81 PANATHINAIKOS (13-19; 35-44; 63-65)

Unics Kazan: Langford 27, Williams 19, Colom 16

Panathinaikos: Calathes 23, James 13, Bourousis 13, Singleton 12

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy