EuroLega: Kazan ci prova ma il derby russo va al CSKA

EuroLega: Kazan ci prova ma il derby russo va al CSKA

Successo esterno del CSKA che è sempre più primo.

di Emanuele Terracciano

Il quasi testa coda andato in scena questo pomeriggio ha visto, come da pronostico, il CSKA battere l’Unics Kazan nel derby russo. Alla fine sono stati solo undici i punti a separare le due squadre poiché i campioni d’Europa hanno sprecato molto nel corso dell’ultimo quarto. Inutili i 17 pt del solito Langford, mentre i 22 di De Colo sono stati fondamentali per il successo dei moscoviti.

LA CRONACA –  L’avvio di partita è tutto di marca CSKA Mosca: infatti, i campioni d’Europa aprono l’incontro con un 6-0 di parziale che mette subito un buon margine tra le due compagini in campo. Colom smuove il tabellino dei suoi, e da il via a un tentativo di rimonta dell’Unics Kazan che arriva fino al -3 sull’8-5. Il CSKA non fa attendere la sua risposta e con un discreto apporto di Nando De Colo trova il +10 sul 17-7. Kazan trova ancora una volta il modo di evitare il peggio, ma è costretta a chiudere il primo quarto sotto di sette lunghezze sul 25-18.

Anche in avvio si secondo quarto l’andazzo non cambia di molto: infatti, lo scarto tra le due formazioni in campo resta sempre compreso tra i cinque e i sette punti. Parakhouski sigla il canestro del -3 (33-30), ma la scarsa efficienza degli attacchi in questa fase giova al CSKA  difende il proprio risicato vantaggio e, nel finale di quarto, riesce anche ad incrementarlo chiudendo i primi due quarti di gara con ben undici lunghezze di margine sul 44-33.

L’Unics non esce dagli spogliatoi con il giusto atteggiamento per tentare la rimonta e il CSKA amministra il proprio vantaggio che arriva anche a toccare le quindici lunghezze grazie a un De Colo davvero in grandissima forma. In questa fase Kazan fa enorme fatica ad abbozzare un tentativo di rientro e il suo svantaggio supera la soglia psicologica dei venti punti con i tiri liberi di Jackson che portano il punteggio sul 72-52 in favore degli ospiti. A fine terzo quarto sono ben diciassette i punti che dividono le due squadre sul 74-57.

In avvio si quarto periodo Kazan prova a giocarsi il tutto per tutto con un parziale di 6-0 che riapre parzialmente la partita. Il CSKA interrompe il parziale avversario con Kurbanov e prova a tenersi ben stretta la propria doppia cifra di vantaggio. Uno scatenato Ponkrashov porta i padroni di casa fino al -10 (79-69), ma il CSKA non permette agli avversari di andare in singola cifra di svantaggio. Teodosic e compagni entrano nell’ultimo minuto di gioco con undici punti di vantaggio (85-74), numero di discreto ma, in virtù di come si era messa la partita alla fine del terzo quarto, non troppo soddisfacente. A fine partita non si segna più e vince il CSKA per 85-74.

UNICS KAZAN 74-85 CSKA MOSCA (18-25; 33-44; 57-74)

Unics Kazan: Langford 17, Ponkrashov 16, Parakhouski 14

Cska Mosca: De Colo 22, Teodosic 12, Vorontsevich 9, Kurbanov 9

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy