EuroLega: Llull trascina il Real Madrid, Darussafaka KO

Il Real Madrid vince in casa 101-83 contro il Darussafaka e resta saldamente al primo posto in classifica. I turchi al momento sono fuori dai play-off

di Gaetano Cantarero

REAL MADRID 101 – 83 DARUSSAFAKA (30-14; 53-37; 75-60)

Il Real Madrid in casa ha l’occasione di continuare a tenere la vetta della classifica sfidando il Darussafaka che, nonostante la vittoria contro il Fenerbahce nel derby turco, viene da 3 sconfitte nelle ultime quattro. Sono quasi undici mila gli spettatori al Barclaycard Center di Madrid, gli arbitri del match sono Ryzhyk (UKR), Javor (SLO) e Koljensic (MNE).

Starting Five

Real Madrid: Ayon, Llull, Maciulis, Randolph, Taylor (All. Pablo Laso)

Darussafaka: Bertans, Clyburn, Harangody, Wanamaker, Zizic (All. David Blatt)

Cronaca – Inizia forte il Real con Maciulis e Randolph che spingono i padroni di casa fino al 6-2 nei primi cento secondi. Wanamaker prova a tenere dentro i suoi ma i blancos sono in palla e riescono con due triple consecutive di Llull ad andare sul +8. Nei primi cinque minuti di gioco il 23 in maglia bianca è perfetto dall’arco e spara altre due bombe dall’arco, portandosi sul 4/4 da tre e regalando ai suoi il 18-8. Blatt è costretto a chiamare timeout ma la pausa blocca il match con le squadre che per tre minuti non trovano la via del canestro. A riaprire lo score è Draper per il +12, con Sergio Llull che mette il primo canestro da due e porta i blancos sul 25-10. Negli ultimi sessanta secondi lo spagnolo arriva a 19 punti nel tabellone e il canestro di Wilbekin fissa il punteggio del primo quarto sul 30-14.

Ad inizio secondo quarto il Darussafaka prova a rientrare con un parziale di 5-0 ma il Real reagisce subito e ritorna avanti 36-19. Tre minuti di fuoco per gli ospiti che con la chiusura di Wanamaker riesce addirittura a riportarsi fino al -8, 38-30, a metà secondo quarto. I turchi, però, sono troppo discontinui e i blancos piazzano il parziale da 13-2 per arrivare ad un passo dal +20. A fine quarto Wilbekin risponde a Lllull e le squadre tornano negli spogliatoi sul 53-37, sedici punti di vantaggio per i padroni di casa.

Al rientro dagli spogliatoi è ancora il Real con il solito Llull a iniziare meglio andando a toccare il +21 al 22′. Zizic e Clyburn provano la risposta ma vengono limitati dalla precisione di Taylor e Hunter. I padroni di casa sono in controllo di match, 69-51 al 26′, ma la reazione del Darussafaka con nove punti consecutivi a segno firmati Wilbekin, Anderson e Batuk riaprono parzialmente il match sul 69-60. Negli ultimi due minuti, però, è solo Real con Hunter e Randolph che rimettono a posto la situazione portando il match agli ultimi dieci minuti sul 75-60.

Nei primi due minuti dell’ultimo quarto è il Real a trovare il break con Carroll, il Darussafaka ormai è sulle gambe e sembra non riuscire a rientrare. Gli ospiti riescono a mettere a segno alcune triple e a fatica risalgono fino al  88-77 al 35′ , ma poi Doncic ben coadiuvato da Thompkins trova ancora una distanza rispetto ai turchi. Anderson con i liberi trova il 93-83 ma sono gli ultimi punti degli ospiti che poi subiscono otto punti consecutivi da Ayon, Doncic e Llull per chiudere la gara sul 111-83.

MVP BasketInside: Sergio Llull

Tabellino

Real Madrid: Llull 26, Hunter 14, Thompkins 14

Darussafaka: Anderson 18, Wanamaker 15, Zizic 11

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy