EuroLega: Milano cede ad OAKA contro un buon Panathinaikos

0
ebasket.gr

PANATHINAIKOS SUPERFOODS ATHENS – EA7 EMPORIO ARMANI MILAN 74-61

(21-15, 38-25, 57-40)

Prima partita su due in pochi giorni: Milano va ad Atene per affrontare ad OAKA un Panathinaikos che non perde in casa dall’ottava giornata (12-1). Ennesimi infortuni per l’EA7, che recupera a metà servizio Kalnietis, ma perde Cerella, Sanders e Fontecchio (fermo da dieci giorni per una frattura alla mano).

Quintetti: Singleton, Nichols, Feldeine, Gist, Calathes per i greci; Hickman, Macvan, Raduljica, Cinciarini, Abass per gli ospiti.

Comincia bene la squadra ospite con un parziale di 2-10 targato Cinciarini e Abbass. In seguito all’obbligato time out di coach Pasqual, Repesa esce a zona e gli costa caro: 13-0 subito con tre triple. Da qui in poi Pana continua ad avere fiducia (5/10 da tre punti), a differenza dei milanesi che con troppa frenesia perdono molti palloni: 21-15 fine primo quarto.

La seconda frazione inizia nella falsa riga della prima, con una buona Milano, ma con un migliore Pana che punisce gli ospiti ad ogni minimo errore. A metá del secondo quarto il punteggio è fissato sul 25-23 per i padroni di casa, che approffittano del peggiore momento di Milano per rifilare un altro parziale di 8-0 che finisce con una tripla di Pappas. Dopo il time out di coach Repesa, come avvenuto nel primo quarto, gli ospiti si mettono a zona e, questa volta, funziona facendo forzare molto la squadra greca. Nonostante ciò, il primo tempo finisce 38-25 per il Pana.

Al rientro dagli spogliatoi la musica sembra non cambiare, i greci arrivano anche fino al +18 (45-27) al 24′. Qui arriva una reazione di orgoglio da parte dei milanesi che arrivano fino al -12, ma con un time out coach Pasqual rimette ordine nella sua squadra; il quarto termina sul 57-40 con una giocata pazzesca di Mike James allo scadere.

L’ultimo quarto è puro gargage time: Milano non ci crede, Pana non sbaglia quasi mai. Arriva il massimo vantaggio sul +20 (60-40) con una tripla di James. Da qui in poi la partita resta in equilibrio, con il vantaggio dei greci che oscilla tra i 13 e 20 punti di margine, ma con i Greens sempre in controllo. Finisce 74-61.

PANATHINAIKOS SUPERFOODS ATHENS: Singleton 5, Nichols 6, Rivers 10, James 13, Bochoridis ne, Fotsis ne, Pappas 10, Feldeine 4, Gist 6, Gabriel 5, Bourousis 2, Calathes 13. All. Pasqual

EA7 EMPORIO ARMANI MILAN: McLean 2, Hickman 4, Kalnietis 4, Raduljica 7, Macvan 12, Pascolo 6, Lagana ne, Cinciarini 11, Sanders ne, Abass 15. All. Repesa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here