EuroLega: Navarro non basta, il Barça cade a Kaunas

Sconfitta pesante per i blaugrana in ottica qualificazione ai playoff: torna in corsa invece lo Zalgiris Kaunas, che ora può davvero sperare.

di Gaetano Cantarero

ZALGIRIS KAUNAS 89 – 85 BARCELLONA LASSA (18-24, 39-38, 61-61)

Sfida da dentro o fuori andata in scena oggi a Kaunas tra i padroni di casa dello Zalgiris e il Barcellona. Le due squadre si trovano attualmente al decimo e undicesimo posto a pari vittorie, due in meno rispetto al Darussafaka che ricopre l’ottavo e ultimo posto disponibile per i play-off. Le due squadre hanno bisogno di una vittoria per rimanere attaccate al treno qualificazione. Ad aggiudicarsi la contesa sono stati i lituani, capaci di trovare le giocate decisive nell’ultimo quarto.

Starting Five

Zalgiris: Jankunas, Lima, Pangos, Ulanovas, Westermann (All. Sarunas Jasikevicius)

Barcellona: Doellman, Faverani, Koponen, Perperoglu, Rice (All. Georgios Bartzokas)

Cronaca – Il match inizia subito con i ritmi alti ed il Barca piazza il 2-5 nei primi due minuti di gioco, con Faverani e Koponen. Gli spagnoli rimangono in vantaggio grazie ai canestri di Rice prima e di Doellman poi ma al 6’ Lima e Westermann piazzano il break per il 10-11. Il match rimane in equilibrio fino al pareggio a quota 13 ma gli ospiti nel finale di primo quarto sono più in partita e realizzano prima il break 0-6 per il 13-19 e poi, dopo la rimonta dei padroni di casa, mettono a referto altri cinque punti con Claver e Doellman per il 18-24 con cui si chiude il primo quarto.

Il secondo quarto inizia piano con tanti errori e un solo canestro, quello di Lekavicius, in più di due minuti di gioco. I ritmi bassi aiutano la rimonta dello Zalgiris che con Kavaliauskas e Milaknis piazzano il pareggio a quota 27 al 14esimo minuto. E’ ancora il Barca con cinque punti di Juan Carlos Navarro a passare in vantaggio ma quattro tiri liberi a segno per i lituani portano ancora lo Zalgiris al controsorpasso 33-32 al 18’. Jankunas e Ulanovas spingono i padroni di casa fino al +5 ma negli ultimi sessanta secondi arriva la reazione del Barcellona con Koponen e Faverani per il 39-38 a metà partita.

Al rientro dalla pausa lunga il match è in pieno equilibrio con Ulanovas che risponde a Doellman e Lekavicius che impatta il nuovo vantaggio ospite firmato da Koponen. Al 24’ il match è fermo sul 46-46. Lo Zalgiris prova a forzare la partita con Jankunas e Milaknis per il +3 al 28’, 53-50, ma il Barca resta attaccato al match e con Rice e Vezenkov ritrova il pareggio a quota 57. Al 30’ Perperoglu porta addirittura avanti di tre gli ospiti ma Lekavicius riesce allo scadere del terzo quarto a impattare ancora il match sul 61-61.

L’ultimo periodo inizia bene per il Barcellona che piazza subito il break di 5-0 e il vantaggio diventa addirittura di sei punti con il canestro di Tyrese Rice, 64-70. Gli ospiti sembrano in controllo di match ma lo Zalgiris non ci sta e piazza sette punti consecutivi per il vantaggio 71-70 chiuso dal canestro di Motum. Il match rimane comunque in equlibrio fino al 36’ quando Navarro riporta avanti i suoi sul 73-74. Sarà però questo l’ultimo vantaggio  dei catalani nel match. La squadra di Bartzokas spegne la luce e subisce il parziale di 11-2 che sposta il match verso Kaunas con l’84-76 al 39’. Il Barca prova a rientrare nel match con la tripla di Rice e i canestri di Doellman che portano il match sul 85-83 a 17 secondi dal temine. Jankunas e Westermann, però, sono perfetti dalla lunetta e il canestro di Koponen serve solo a fissare il punteggio finale sul 89-85 in favore dello Zalgiris Kaunas.

MVP BasketInside: Lukas Lekavicius

Tabellino

Zalgiris: Lekavicius 17; Ulanovas 17; Jankunas 15

Barca: Navarro 17; Koponen 12; Rice 12

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy