EuroLega, Playoffs – La preview di Anadolu Efes – Real Madrid

0

La serie forse più incerta dei playoffs di EuroLega. Da una parte l’Efes che arriva dopo una seconda parte di stagione travolgente, dall’altra il Real giunta alla post season un po’ in affanno ma capace di battere chiunque grazie alla sua profondità, uomini abituati a certe sfide e storica tradizione.

#3 EFES ANADOLU ISTANBUL- #6 REAL MADRID

EFES ANADOLU ISTANBUL
Quintetto Efes: Vasiljie Micic, Rodrigue Beaubois, Krunoslav Simon, Adrien Moerman, Sertac Sanli
Panchina Efes: Shane Larkin, Yigitcan Saybir, Dogus Balbay, Gecim Tolga, Erten Gazi, Dzanan Musa, Chris Singleton, Tibor Pleiss, James Anderson, Bryant Dunston.

L’Efes arriva ai playoff dal terzo posto ottenuto in una regular season a due volti. Un girone di andata chiuso con 8 vittorie e 9 sconfitte e un ritorno super fatto di 14 successi e appena 2 stop. Il periodo particolarmente redditizio per i turchi di coach Ataman è stato quello tra la 22a e 28a giornata con una striscia vincente di 8 successi tra i quali quelli contro Barcellona, Fenerbache e Cska. Le chiavi di questa metamorfosi sono riconducibili a una ritrovata forma di Shane Larkin, ritrovato dopo l’operazione al ginocchio della scorsa estate che ha finito per limitare la prima parte di stagione del MVP “ideale” dell’edizione 19/20 di Eurolega. Grande contributo è arrivato dal centro Sertac Sanli che ha ottenuto più responsabilità dopo l’infortunio di Bryant Dunston.
Se saprà sfruttare le proprie capacità di colpire con il tiro da fuori, Sertac Sanli potrà portare lontano dall’area Walter Tavares, il suo marcatore diretto, e di conseguenza aprire strade verso il canestro per Larkin o Micic. Limitare comunque il centro capoverdiano di coach Laso sarà uno degli obbiettivi principali dell’Efes. Cosa che peraltro i turchi hanno già fatto nelle due partite di regular season con Tavares tenuto a 4 e 10 punti.



REAL MADRID
Quintetto Real Madrid: Nicolas Laprovíttola, Fabien Causeur, Jeff Taylor ,Trey Thompkins, Walter Tavares
Panchina Real Madrid: Carlos Alocén, Sergio Llull, Rudy Fernández, Jaycee Carroll,  Alberto Abalde, Alex Tyus, Usman Garuba, Tristan Vukcevic, Felipe Reyes,

Edy Tavares Real Madrid 2020-21
Getty Images

Il Real ha ottenuto il pass per i playoff soltanto nell’ultima giornata di regular season arrivando al 6°posto finale al termine di un cammino caratterizzato da alti e bassi. Il piazzamento ottenuto dai blancos è il peggior risultato raggiunto dal Real in regular season dall’Eurolega 15/16.Sostanzialmente buono il girone di andata (12-5) meno positivo il ritorno (8-9) macchiato dalle sconfitte contro Stella Rossa e Khimki. Il periodo migliore è stato dalla 6a all’17a giornata con 11 vittorie in 12 gare, unica sconfitta quella con il CSKA. Una stagione caratterizzata anche da addii importanti a iniziare da quello di Facundo Campazzo fino all’ultimo di Gabriel Deck, entrambi con destinazione NBA. Pesantissimo l’infortunio ad Anthony Randolph, out per tutta la stagione dopo la rottura del Tendine D’Achillle, con l’innesto di Tyus che non è riuscito a sopperire all’eccellente forfait.
Tavares può essere l’arma in più di Laso, reduce dalla stagione regolare migliore (11.4 punti e 8 rimbalzi di media). A dare valore aggiunto ai madrilisti il nucleo storico dei veterani abituati a giocare certe partite nonostante gli anni passino. Ed ecco quindi che non sarà da stupirsi se vedremo Fernandez, Llull e Carroll tra i protagonisti della serie. Se l’Efes ha come nemico numero uno Tavares, il Real ha l’intenzione di bloccare Larkin e Micic che possono davvero vincere le partite da soli.

Stagione Regolare:
29.12.2020 Efes Istanbul-Real Madrid 65-73 (Micic 16, Causeur 15)
30.03.2021 Real Madrid-Efes Istanbul 83-108 (Tompkins 19, Sanli 15)

Pronostico Basketinside: Si prevede una serie molto equilibrata visti anche i due precedenti in stagione regolare con le due vittorie esterne. Pronostico della vigilia forse leggermente sbilanciato verso i turchi di Ataman smaniosi di completare l’opera iniziata l’anno scorso e interrotta per l’emergenza sanitaria. Alcune incognite del Real mettono l’Efes in vantaggio alla vigilia di una serie comunque aperta. Efes-Real 3-2.