EuroLega, Playoffs: Che spettacolo al Pireo. L’Olympiacos batte in volata il Monaco e va alla Final Four

0

Il tripudio dei tifosi dell’Olympiacos in festa è l’epilogo dei playoff di Eurolega. I greci piegano la durissima resistenza del Monaco in gara-5 e timbrano la carta d’imbarco per Belgrado. Ci saranno anche loro nella Final Four dal 19 maggio pronti ad affrontare l’Efes in semifinale. Gli ateniesi faticano terribilmente a testimonianza del grande livellamento dell’intera serie e della forza del Monaco. I francesi conducono i giochi nel primo tempo arrivando anche in doppia cifra di vantaggio. Grande impatto sulla partita di Ouattara, Bacon e Lee si mantengono sui livelli standard delle partite precedenti e poi c’è Mike James che spara a salve da tre punti ma è sempre un pugnale nel fianco della difesa locale. La squadra di Obradovic conduce 11-13 al 10′ ed è padrona del 2°quarto chiuso sul 41-48 grazie a uno sprazzo finale dell’Olympiacos.
Nella ripresa sale l’adrenalina e aumentano i decibel dello sconfinato palasport ateniese. Nella parte centrale del terzo quarto Walkup segna 7 punti di fila e porta la parità a quota 55. Il Monaco è vivo più che mai e ha il merito di rispondere nonostante l’inerzia stia fuggendo di mano. James e Lee riportano avanti gli ospiti (60-62), c’è un lampo di Andjusic per il 62-67 a 52″ dalla fine. Il terzo quarto si chiude con la tripla dall’angolo di James che arriva a fil di sirena e scrive 66-70. Vezenkov e James sono i protagonisti dell’inizio di ultimo quarto con le squadre ancora in parità dopo 3′ (75-75). La gara vive un momento elettrizzante con botta e risposta con il vantaggio che cambia di mano possesso dopo possesso. Il Monaco perde Lee per falli, poi segnano James, Martin, Motijeiunas, Sloukas, Fall e Bacon per l’84-83 a -3’10” dalla fine. Il pubblico del Peace And Friendship Stadium ribolle per l’Olympiacos che vola sul +6 a -2’03” con la tripla di Sloukas, rimasto in silenzio nel primo tempo ed esploso quando conta. James replica a -1’48” per l’89-86. Sloukas fa 2/2 dalla lunetta, segna da sotto Thomas prima del canestro decisivo di Tyler Dorsey che da tre punti mette il +6 (94-88) a -1’18” dalla conclusione. Un paio di forzature di James mandano i titoli di coda. Il pubblico di casa invade il campo quando ci sono ancora una manciata di secondi da giocare. Il tempo per rimettere in ordine, giocare platonicamente quegli spiccioli rimasti e poi la festa dellOlympiacos può iniziare davvero.

Olympiacos-AS Monaco (11-13, 41-48, 66-70)
Olympiacos: Walkup 17, Dorsey 16, Lountzis, Larentzakis, Fall 4, Sloukas 15, Martin 9, Vezenkov 9, Printezis, Papanikolau 6, Jean-Charles, McKissic 18. Coach: Bartzokas
AS Monaco: Lee 14, Bacon 12, Westermann , Thomas 6, Motum, Boutsiele, Motijeunas 7, Ouattara 15, Faye, Andjusic 5, Hall 5, James 24. Coach: Obradovic