EuroLega PO, G4 – Il Real col brivido stacca il biglietto per Belgrado

EuroLega PO, G4 – Il Real col brivido stacca il biglietto per Belgrado

Il Real Madrid è la quarta partecipante alle Final 4 di Belgrado. Al Pana non basta un eroico quarto quarto.

di Emanuele Terracciano

Il Real, nonostante un quarto quarto in cui il Panathinaikos aveva riaperto una partita che sembrava chiusa, strappa la qualificazione alle Final 4 di Belgrado con una prova straordinaria di squadra che lo proietta all’atto finale di questa EuroLega come una delle favorite alla vittoria finale.

LA CRONACA – Calathes e Thompkins aprono le marcature di un match che, almeno nelle sue fasi iniziali, vede due difese molto intense mettere in difficoltà degli attacchi che, pur con tanto talento, non riescono a procurarsi tiri puliti. Il primo mini allungo prova a metterlo in atto il Pana che, con un canestro in contropiede di Calathes, si porta a +4 sul 9-5. Pablo Laso decide di fermare il gioco per un timeout che sortisce sui suoi uomini un più che positivo effetto: infatti, il Real rientra in campo con tutt’altra intensità e, grazie soprattutto a un paio di giocate di grandissima fattura da parte di Gustavo Ayon, realizza un 10-3 di parziale che ribalta il risultato e porta i padroni di casa in vantaggio per 15-12. Alla fine del primo quarto il Real conduce per 19-14.

In avvio di secondo quarto il Real e Ayon non sembrano aver smarrito l’energia della seconda metà di prima frazione e si porta in un amen a +9 sul 25-16. Dopo un timeout voluto dalla panchina del Pana, Lojeski con una tripla interrompe un po’ l’inerzia del Real che però difende un certo margine di vantaggio che però, aseguito di nuovo di un canestro di Lojeski, scende a sole quattro lunghezze sul 27-23. A stroncare il tentativo di rimonto del Panathinaikos ci pensa, come successo nel finale di gara 3, Llull che si iscrive alla partita con due triple consecutive che, insieme a un’altra realizzazione dall’arco di Carroll, portano gli spagnoli in doppia cifra di vantaggio sul 35-24. Un gran canestro di Reyes da al Real il massimo vantaggio sul +13 (37-24) e Xavi Pascual decide di chiedere un timeout per non vedere la partita sfuggirgli di mano a poco meno di quattro minuti dall’intervallo lungo. In questa fase i padroni di casa giocano un basket strabiliante e sfiorano in più occasioni il ventello di vantaggio contro un Pana in grandissima difficoltà. All’intervallo il Real conduce per 51-35.

Il Real Madrid impiega relativamente poco tempo a trovare il +22 successivo alla tripla di Doncic che porta il punteggio sul 59-37. Il Panathinaikos non da esattamente l’impressione di essere sceso in campo in questo secondo tempo con la giusta determinazione per una rimonta che sembra difficilissima. Una tripla di Pappas porta i greci a -15 (67-52) e Pablo Laso decide subito di fermare il gioco per parlare con i suoi e cercare di evitare complicazioni. Gli ospiti si portano anche a -13, ma il Panathinaikos non gioca di squadra e trova solo qualche estemporanea giocata da parte di Mike James. Il punteggio alla fine del terzo quarto vede il Real in vantaggio per 78-60.

Il Panathinaikos apre il quarto conclusivo con un 5-0 di parziale e si riporta a -13 (78-65), con la speranza di poter riaprire la partita negli ultimi minuti. Il Real forse alza le mani dal manubrio troppo presto, mentre il Panathinaikos, senza aver più nulla da perdere, rientra fino al clamoroso -8 (80-72) successivo alla tripla di Singleton e il canestro in contropiede di Calathes. Dopo l’immediato timeout chiesto dalla panchina madrilena, il Real continua a giocare in maniera radicalmente opposta a quanto fatto vedere nella prima parte di partita e Singleton mette un’altra tripla che vale il -5 sull’80-75. La partita adesso è nervosa la terna arbitrale fa fatica a tenere il controllo del match. Calathes da tre porta i suoi a un solo possesso di distanza dagli avversari sull’85-82, ma una tripla di Doncic allo scadere dei 24’’ fa esplodere il palazzetto quando manca circa un minuto alla sirena finale. La palla recuperata da Fernandez spegne ogni speranza del Panathinaikos. Alla fine vince il Real per 89-82.

REAL MADRID 89- 82 PANATHINAIKOS (19-14; 51-35;78-60)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy