EuroLega Preview: Anadolu Efes

EuroLega Preview: Anadolu Efes

Efes che si presenta ai blocchi di partenza come una delle favorite per aggiudicarsi la competizione 

di Alessandro Migliore

Efes che conferma gran parte del roster della passata stagione di Eurolega e si affaccia alla nuova stagione come una delle favorite per il titolo. La squadra di Ataman ha dominato la regular season lo scorso anno, la rabbia di non aver chiuso la stagione sarà uno stimolo in più per i giocatori che vogliono prendersi le final four e conquistare il titolo.

QUINTETTO TITOLARE: 

 

PG-Larkin 

G-Micic

G-Simon 

F-Singleton

C-Dunston

 

PANCHINA:

 

Beubois (PG); Balbay (PG)

Gecim (F); Moeeman (F); Anderson (F)

Sanli (C); Pleiss (C).

 

PUNTI FORTI:

 

La squadra è di fatto quella che stava dominando la regular season di Eurolega dello scorso anno. Avere due fenomeni come Micic e Larkin a roster ti fa entrare di diritto tra le prime 4 d’Europa. Larkin lo scorso anno ha viaggiato a medie spaventose, 22 punti e 4 assist con il 50% complessivo dal campo, indiscusso MVP, se dovesse riproporre questi numeri per l’Efes sarà tutto più facile. In generale la forza di questo gruppo è la coesione e la dedizione verso l’obiettivo finale che Ataman è riuscito a creare negli ultimi anni. Partendo da una squadra ultima in classifica in pochi anni ha creato un roster formidabile con pochi punti deboli ed un gioco spettacolare senza mai rinunciare all’aggressività difensiva. L’Eurolega quest’anno sarà molto competitiva ma il valore di Anadolu Efes non è in discussione.

 

PUNTI DEBOLI:

 

Difficile trovare qualcosa che non vada in questo roster. Come detto la squadra è stata creata ad immagine e somiglianza di Ataman, aggiustando nel corso degli anni quello che non andava. Probabilmente per puntare alla vittoria dell’Eurolega manca un sesto uomo affidabile che possa sopperire ad eventuali mancanze di Larkin e Micic. Beubois lo scorso anno si è dimostrato non all’altezza in questo senso, anche se durante l’infortunio di Larkin la squadra ha continuato a vincere senza problemi. Un’altro problema potrebbe arrivare dal reparto lunghi, di fatto l’unico centro verticale è Pleiss. La sua stazza fisica lo espone però a diversi infortuni, nel caso dovesse mancare per qualche gara sicuramente la sua assenza peserà non poco.

 

PRONOSTICO:

 

2º posto, la squadra è praticamente quella dello scorso anno, CSKA e Barcellona si sono rinforzate molto, il primo posto sarà una lotta tra queste tre squadre. Probabilmente alla fine la squadra Russa potrebbe prevalere, ma il roster dell’Efes resta comunque uno dei migliori in Europa e negli anni ha saputo sempre sorprendere.

Puoi trovare altre preview nella sezione news del Basket Europeo cliccando qui

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy