EuroLega Preview: Anadolu Efes Istanbul

EuroLega Preview: Anadolu Efes Istanbul

I turchi, reduci da una super annata conclusa con la finale assoluta, cercano la stagione della definitiva conferma. Nucleo quasi interamente intatto e fiducia piena a Coach Ataman.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Anadolu Efes Istanbul reduce da una pazzesca ultima stagione in EuroLega, terminata con le Final Four e la sconfitta solamente in finale contro la corazzata CSKA Mosca.

Coach Ergin Ataman è stato in grado di trasformare una squadra dall’ultimo posto al secondo posto, merito di acquisti mirati e di una squadra costruita per giocare ad alti ritmi alti e veloci. Fondamentale l’exploit di Vasilije Micic, chiamato ad essere leader di questo Anadolu Efes Istanbul, e la vena realizzativa di Shane Larkin, vero e proprio fuoriclasse di questa EuroLega.

Quintetto titolare:

PG – Vasilije Micic

SG – Shane Larkin

SF – James Anderson

PF – Chris Singleton

C – Bryant Dunston

Panchina: Rodrigue Beaubouis (PG), Yigitcan Saybir (SF), Dogus Balbay (SG), Mustafa Kurtuldum (SF), Tolga Gecim (PF), Omercan Ilyasoglu (SG), Sertac Sanli (C), Bugrahan Tuncer (SG), Tibor Pleiss (C), Alec Peters (PF), Krunoslav Simon (SG), Adrien Moerman (PF) *infortunato.

Punti forti:

Una squadra che si esalta con i ritmi alti, che adora correre in transizione e segnare tanto. Larkin, come già detto in precedenza, è una superstar ed è ben aiutato in un pacchetto di guardia di grande qualità capeggiato da Vasilije Micic. Il serbo è una grande sorpresa della passata stagione di EuroLega ed ora è chiamato alla stagione della definitiva consacrazione. Ataman crede tantissimo nel serbo. L’Anadolu Efes Istanbul si è rafforzato con Chris Singleton, 4 di grandissima qualità, chiamato a riscattarsi dopo una stagione deludente al Barça. Singleton dovrà sostituire per la maggior parte della stagione Adrien Moerman, costretto ai box per un grave infortunio.

Punti deboli:

Ripetersi dopo una stagione così importante è sempre difficile, a maggior ragione se non sei una corazzata del calibro di Fenerbahce, Real Madrid ecc. Coach Ergin Ataman non sempre ha dimostrato costanza di risultati nella sua carriera, anche stavolta c’è fiducia negli addetti ai lavori e non solo. La panchina forse non è ad un livello adeguato di fronte ad uno starting five di altissimo livello. Se Micic e Larkin non girano, i turchi possono avere molte difficoltà.

Pronostico:

Playoffs obbiettivo minimo, ma non solo. L’Anadolu Efes Istanbul vuole dimostrare di essere diventata la prima squadra di Istanbul, dopo anni ed anni di egemonia Fenerbahce. Le Final Four sono nuovamente un obbiettivo concreto e non un sogno irraggiungibile.

 

Per vedere le precedenti preview, clicca qui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy