EuroLega Preview: FC Barcellona Lassa

EuroLega Preview: FC Barcellona Lassa

Non solo Mirotic. Il Barcellona si presenta al via come una delle squadre da battere, grazie a una campagna acquisti da sogno e a una panchina profonda, che mantiene giocatori presenti nella passata stagione.

di Fabio Rusconi

Vincere, o per lo meno provarci. A Barcellona l’imperativo è uno solo, e la campagna acquisti estiva che ha portato alla costruzione della squadra ne è conferma. Il colpo Mirotic è solo la punta di diamante di un mercato che ha visto cambiare 4/5 del quintetto titolare. Brandon Davies è stata una rivalazione nello Zalgiris dello scorso anno, in grado di portare fisico e minuti per far rifiatare Tomic. Le sue caratteristiche sono inoltre molto complementari con quelle del centro croato, oltre che con quelle di Oriola, lungo più perimetrale che completa il pacchetto centri. Cory Higgins è stato uno dei protagonisti del successo del CSKA lo scorso anno e ha brillato spesso e volentieri di luce propria. Sarà lui, con ogni probabilità, il protagonista nello spot da “tre”. Alex Abrines da guardia torna a casa dopo l’esperienza ai Thunder e sarà in grado di dare un po’ di spessore al gioco dall’arco di Pesic: si unisce a un core di giocatori collaudato e di affidamento guidato dal playmaker titolare Pangos (che si alternerà con l’ultimo botto blaugrana Malcom Delaney, combo guard di esperienza NBA reduce da una stagione in Cina) ma che vede in Claver, Kuric e Ribas un supporting cast di sicuro affidamento. Ma il piatto forte è lui, Nikola Mirotic: il ventottenne spagnolo di origine serba ha rifiutato contratti pesanti oltreoceano per tornare a giocare in Europa e risulta essere il giocatore più atteso dell’intera EuroLega 19/20. Sulle sue spalle grava la speranza catalana di tornare ad alzare un trofeo che manca dal 2009/10.

Quintetto titolare:

PG – Kevin Pangos

SG – Alex Abrines

SF – Cory Higgins

PF – Nikola Mirotic

C – Brandon Davies

Panchina: Delaney, Ribas, Claver, Tomic, Kuric, Hanga, Oriola, Smits, Bolmaro

Punti forti: Squadra rinnovata, pochi pezzi pregiati persi e rimpiazzati alla grande. Singleton per Higgins è un guadagno su tutta la linea, così come Davies per Seraphin, almeno dal punto di vista atletico. Se a ciò si aggiungono Mirotic, Delaney e Abrines mantenedo gran parte della squadra che l’anno scorso ha sfiorato la Final Four, si può sicuramente individuare nel talento e nella profondità i due punti di forza di questo Barcellona.

Punti deboli: Qualche dubbio sulla tenuta di Delaney e in generare una mentalità di gruppo tutta da costruire: queste le incognite per coach Pesic, che dovrà lavorare molto per far coesistere così tante stelle.

PronosticoL’obiettivo del Barcellona è vincere l’EuroLega. Pronosticare oggi la vittoria blaugrana è certamente difficile, lo è meno dare i catalani come sicuri partecipanti alla Final Four di Colonia. Se ciò non dovesse accadere la stagione europea di Mirotic e soci sarebbe fallimentare.

 

Per le altre preview, clicca qui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy