EuroLega Preview: Stella Rossa

0
Stella Rossa
EuroLeague

La Stella Rossa lo scorso anno è stata protagonista di una brutta stagione europea o quantomeno molto sottotono. I Biancorossi non hanno avuto problemi nel trionfare in patria, come dal 2019 a questa parte, ma nella massima competizione europea i ragazzi di coach Radonjic (subentrato al posto di Obradovic durante l’anno e confermato quest’anno) hanno deluso molto finendo per ottenere solamente 10 vittorie e 24 sconfitte. Quest’estate ci sono stati dolorosi addii come quelli di Corey Walden e Jordan Loyd, principali finalizzatori dello scorso anno, ma ci sono stati anche tanti ritorni romantici come quelli di Nate Wolters, Luka Mitrovic e Nikola Kalinic, giocatore molto duttile e chiave da cui dipenderanno spesso le sorti della squadra. Oltre a loro sono arrivati anche Austin Hollins, come realizzatore puro, la coppia Nikola Ivanovic-Luka Mitrovic dal Buducnost e Aaron White dal Panathinaikos, anche se è già considerabile fuori dai giochi per molte partite dopo la rottura dello scafoide.

Quintetto titolare: Nate Wolters (P), Austin Hollins (G), Nikola Kalinic (A), Dejan Davidovac (A), Ognjen Kuzmic (C)

Panchina: Stefan Lazarevic (A), Aleksa Uskokovic (P), Luka Mitrovic (A/C), Branko Lazic (P), Ognjen Dobric (A), Marko Simonovic (A), Nikola Ivanovic (P), Aaron White (A), Nemanja Popovic (C) All: Dejan Radonjic

Punti di forza: L’anno scorso la Stella Rossa era partita molto forte ed era una squadra molto aggressiva che pressava molto senza concedere un momento di tranquillità agli avversari. Questo sicuramente le prime settimane quando le squadre sono ancora indietro può essere fondamentale per prendere su qualche punto anche partendo da sfavorita. In più il ritorno di Kalinic da tanta esperienza e soprattutto leadership che potrà trainare i compagni anche nei momenti più difficili. Kuzmic ormai è un pilastro sotto canestro e a lui si è aggiunto da poco il giovanissimo Popovic, tornato dopo 2 anni in casa madre.

Punti di debolezza: La squadra è praticamente tutta nuova e la giusta alchimia potrebbe essere raggiunta solo dopo qualche mese, inoltre il roster è poco profondo e potrebbero risentirne durante i doppi turni infrasettimanali o semplicemente nella seconda parte di stagione. Il centro è ancora un posizione scoperta a detta di Radonjic e in queste prime uscite sarà sotto gli occhi di tutti. Anche i cali di concentrazione avevano caratterizzato la passata annata e saranno fatali, soprattutto nei finali punto a punto.

Pronostico: Fuori dai playoff. La Stella Rossa ha ancora molte incognite e sicuramente potrebbe fare meglio dello scorso anno, ma non è ancora a livello della top 8.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here