EuroLega Preview – TD System Baskonia Vitoria-Gasteiz

I campioni ACB hanno cambiato molto ripartendo dalla conferma di coach Ivanovic. Qualche scommessa ed elementi interessanti per il Baskonia che vuole ben figurare in Eurolega.

di Alessandro Elia

Reduce dalla grande vittoria nell’ultima edizione della Liga Endesa, il TD System Baskonia Vitoria-Gasteiz arriva alla nuova stagione con tanti cambiamenti. Via alcuni pezzi pregiati, sono arrivati giocatori in grado di alimentare la passione di una delle piazze cestistiche con più cultura dell’intero continente. Il tutto affidato ancora nelle mani di coach Dusko Ivanovic, conferma importante in grado di dare valore aggiunto ai baschi. Difficile oggettivamente sostituire un elemento del calibro di Shengelia, in estate è stato preso Khadeen Carrington, ma il 3°miglior marcatore dell’ultima Bundesliga è stato poi tagliato per problemi di passaporto. Il mercato ha comunque portato una squadra equilibrata con due playmaker d’esperienza e tiratori affidabili con parecchie opzioni nelle mani. Non sono mancati gli arrivi importanti. Grandi aspettative sul lituano Rokas Giedraitis, arrivato da un biennio all’Alba Berlino (l’ultimo anno chiuso con 13.8 punti di media) e ritenuto tra uno dei prospetti più interessanti in chiave Eurolega. Sotto canestro è stato messo Tonye Jekiri, secondo miglior rimbalzista della scorsa Eurolega con l’Asvel (7.5 di media), mentre l’ex Fenerbache, Alec Peters, garantisce solidità e pericolosità nel tiro pesante.
I compiti in cabina di regia saranno divisi tra Luca Vildoza e Pierria Henry, l’argentino è atteso da una stagione molto importante per la sua carriera, Henry sarà utilizzato anche per mettere maggiore intensità difensiva. Oltre a Giedraitis, il backcourt dei baschi vede la conferma di Zoran Dragic. Più vicino a canestro c’è Peters pronto ad assumersi maggiori responsabilità rispetto agli anni passati al Cska e Fenerbache. Anche Achille Polonara è atteso ad un salto di qualità dopo il più che positivo anno del debutto in Spagna. Jekiri è un eccellente rimbalzista come alternative Ilimane Diop e Youssoupha Fall.

QUINTETTO TITOLARE: Luca Vildoza (P), Rokas Giedraitis (G) Sander Raieste (F), Achille Polonara (F), Tonye Jekiri (C)

PANCHINA: Pierria Henry (P), Alec Peters (F), Ilimane Diop (C), Zoran Dragic (F), Yousoupha Fall (C)

PUNTI FORTI: Giedraitis è stato uno degli esterni più richiesti del mercato estivo. Il Baskonia se lo è assicurato grazie un contratto importante che testimonia le grandi aspettative riposte sul tiratore lituano. In cabina di regia Vildoza è una garanzia assoluta.

PUNTI DEBOLI. La poco profondità dell’organico potrebbe incidere in maniera determinante nell’economia della squadra anche in caso di infortuni nel corso dell’anno. Jekiri centro titolare può essere visto anche come una scommessa.

PRONOSTICO: Come sempre negli ultimi anni, l’obbiettivo iniziale del Baskonia fa rima con playoff. Dal 2009 i baschi si sono qualificati per la postseason otto volte ma solo in una occasione sono arrivati fino alle Final Four. Obbiettivo difficile ma non certo impossibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy