EuroLega, QF G3 – Il Barça fatica ma supera lo Zenit. Blaugrana avanti 2-1 nella serie

0
Credit: euroleague.net

Perfetta parità nella serie tra Zenit e Barcellona dopo le due gare giocate in Catalogna. La squadra russa ha conquistato la vittoria in gara 1, resistendo al ritorno dei blaugrana nell’ultimo quarto, mentre nella seconda partita della serie il Barca è riuscita a superare la squadra di San Pietroburgo solo dopo un tempo supplementare con un 81-78 finale. La serie si sposta adesso in Russia per gara 3 e gara 4, con l’eventuale quinto match da disputare al Palau.

Quintetto Zenit: Pangos, Rivers, Hollins, Thomas, Black

Quintetto Barcellona: Calathes, Higgins, Abrines, Mirotic, Davies

ZENIT SAN PIETROBURGO – BARCELLONA (16-16; 33-34; 51-55)

Inizio di gara di marca ospite, difesa forte che non permette allo Zenit di segnare nei primi tre minuti e 6-0 di parziale chiuso dai liberi a segno di Mirotic. Il tabellino dei padroni di casa si apre con la tripla di K.C. Rivers, si viaggia ad un ritmo basso e Poythrees al 7′ impatta il match a quota 8. Kuric e Hanga riportano sopra il Barça, ma al nono Will Thomas porta i suoi per la prima volta in vantaggio nel match. Nel finale di quarto ancora Thomas dalla lunetta e la risposta di Kuric dall’arco per il pari, 16-16, dopo dieci minuti di gioco.

A differenza del primo quarto, inizia forte lo Zenit nel secondo con Baron e Poythrees che confezionano un break da 9-3 per il +6 dei padroni di casa al 14′. Torna a segnare il Barcellona con Hanga, ma i russi sembrano poter controllare il vantaggio e arrivano fino al 30-23 con il canestro di Tarik Black. La risposta degli ospiti è rabbiosa, con un break da 8-0 che vale il nuovo vantaggio catalano che si trascina fino alla fine del primo tempo. Al 20′ match equilibratissimo, Barça avanti di 1, 33-34.

Al rientro dalla pausa lunga i catalani si affidano a Brandon Davies per provare ad allungare il vantaggio e i frutti arrivano con il +8 nei primi minuti del quarto che diventano addirittura 10, 42-52, con il canestro di Mirotic al minuto 27. Il Barça sembra aver trovato l’equilibrio sul parquet ma il vantaggio si volatilizza in poco più di un minuto con il 7-1 di parziale. A dieci minuti dal termine, ospiti avanti 51-55.

Credit: euroleague.net

La rincorsa dello Zenit nell’ultimo periodo prosegue, con la tripla di Baron e il canestro di Poythrees che metteno il minimo distacco tra le squadre, 58-59 al 33′. Il Barça torna a premere sull’acceleratore, Mirotic e Gasol tirano fuori le unghie e provano a dare lo strappo decisivo al match. La tensione sul parquet sale, i canestri latitano e al 37′ il punteggio è fermo sul 62-68. con lo Zenit costretto a rimontare sei punti negli ultimi tre minuti. La squadra di Pascual, però, non riesce nell’impresa e deve accettare la sconfitta, ben consapevole del fatto che il primo match ball del Barça potrà affrontarlo in casa. A San Pietroburgo finisce 70-78.

Tabellino

Zenit: Rivers 8, Zakharov, Pangos 10, Fridzon, Hollins 1, Thomas 10, Baron 19, Khvostov, Pushkov, Zubkov, Poythrees 14, Black 8. Coach: Xavi Pascual

Barcellona: Davies 22, Hanga 6, Bolmaro, Smits, Gasol 2, Oriola, Abrines 1, Higgins 16, Martinez, Kuric 13, Mirotic 11, Calathes 7. Coach: Sarunas Jasikevicius