Eurolega, quarti di finale G1: all’Olympiacos basta Printezis per battere l’Efes e vincere gara-1

0

OLYMPIACOS PIRAEUS – ANADOLU EFES ISTANBUL 67-62 (17-15 33-32 50-46 67-62)

L’Olympiacos rispetta il pronostico e vince gara 1, faticando moltissimo contro un volitivo Efes. I Greci mettono la gara nei binari a loro più congeniali, giocando una pallacanestro spigolosa ma tremendamente efficace, unita ad una difesa molto attenta. Il resto lo fa Printezis, autore di una prestazione superba che basta, assieme al fosforo di Spanoulis, per avere la meglio sulla squadra di Mahmuti. I Turchi infatti, nonostante la prova gagliarda, non possono pensare di vincere al Pireo in una serata in cui le due stelle Farmar e Vujacic non hanno assolutamente brillato.

 

In un primo quarto di studio l’inizio è favorevole agli ospiti che si portano sul 4-9 grazie al buon impatto sulla gara di Lucas, ma subito dopo si mette in moto Printezis con la tripla e il contropiede che valgono il pareggio a quota 11. Savanovic riporta avanti i suoi con un’ottima giocata sulla linea di fondo, ma Spanoulis dà il primo vantaggio ai Reds col gioco da tre punti e i Greci tentanto anche la prima fuga con la bomba di Katsivelis. Nel finale di quarto però accorcia Farmar, che manda tutti al primo riposo sul 17-15

 

Nei primi minuti del secondo quarto gli attacchi stentato ancora a decollare e per quattro minuti si vede solo un canestro per parte, rispettivamente per Shermadini ed Erden. A sbloccare la gara ci pensa Hines con un coast to coast, al quale fanno seguito 5 punti di Printezis. Erden e Savanovic tengono a contatto l’Efes, prima della nuova fiammata greca firmata da Perperoglou e ancora Printezis. Mahmuti ordina la difesa a zona e l’attacco dei padroni di casa si infrange contro la difesa turca, mentre dall’altra parte Barac e Gonlum insaccano canestri di pura intensità, scrivendo il 33-32 con cui si va all’intervallo.

 

Il terzo quarto è aperto da due canestri di Gonlum sugli sviluppi del pick and roll con Lucas, prima della terza bomba di serata del solito Printezis, che impatta a quota 36. Barac e Farmar ridanno un piccolo margine all’Efes, ma Printezis continua a macinare punti e stavolta segna due volta da sotto prima della tripla dall’angolo di Law (43-42). La presenza a rimbalzo d’attacco di Hines e una pregevole giocata di Spanoulis valgono il +6 per i Greci, prima del canestro finale di Vujacic che fissa il punteggio sul 50-46 all’ultima pausa.

 

Erden segna da vicino per aprire l’ultima frazione, nella quale l’Efes ripropone subito la zona: stavolta però i Reds l’attaccano bene col canestro di Law e l’ennesima bomba di Printezis, andando avanti di 5 lunghezze. Gonlum segna un importantissimo gioco da tre punti, ma ancora Printezis dal fondo e Perperoglou battono la difesa di Mahmuti scrivendo il nuovo +6. Nel finale è ancora Gonlum a suonare la carica, ma gli errori di Vujacic e Farmar nella stessa azione pesano moltissimo, visto che Papanikolaou va dall’altra parte a schiacciare il +7. Farmar e Lucas accendono le fasi conclusive della gara con i loro canestri in penetrazione, permettendo all’Efes di giocarsi il tiro per l’overtime. I Turchi però falliscono l’occasione, Hines allora arpiona il rimbalzo e mette il pallone nelle mani di Spanoulis, mandato in lunetta a 24 secondi dal termine. Il playmaker greco insacca entrambi i liberi e mette così in ghiaccio gara 1: l’Olympiacos conquista il primo punto, ma la strada per Londra è ancora molto lunga e tortuosa.

 

Mvp Basketinside.com Georgios Printezis 26 punti, 4 rimbalzi, 4/7 da tre punti e una prestazione da grandissimo giocatore, realizza canestri di carattere e spezza in due una partita altrimenti destinata all’equilibrio più assoluto. Valore aggiunto.

 

Olympiacos Piraeus: Hines 6 (9 rimbalzi), Law 7, Antic, Spanoulis 9 (8 assist e 6 rimbalzi), Perperoglou 5, Shermadini 2, Sloukas, Powell 5, Gecevicius, Printezis 26, Papanikolaou 4, Katsivelis 3. Coach: Bartzokas

 

Anadolu Efes Istanbul: Balbay n.e., Farmar 8 (4 assist), Vujacic 4, Erden 9 (7 rimbalzi), Tunceri, Shipp 2, Gonlum 17, Savanovic 6, Lucas 10 (6 assist), Kuqo n.e., Guler n.e., Barac 6. Coach: Mahmuti