EuroLega, recupero 3ª giornata: Asvel scatenato! Dopo il Barça, asfaltato anche il Panathinaikos

Altra grande prestazione dei francesi che asfaltano un Panathinaikos irriconoscibile.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Notte di EuroLega in questo martedì sera tra Asvel e Panathinaikos, valido per il recupero della terza giornata, saltata causa Covid-19. I greci cercano continuità, mentre l’Asvel vuole confermare quanto fatto vedere di buono pochi giorni fa, giocando e vincendo una partita clamorosa contro il Barça.

 QUINTETTO ASVEL: Diot, Freeman, Kahudi, Yabusele, Fall.

QUINTETTO PANATHINAIKOS: Sant-Roos, Kalaitzakis, Papapetrou, Mitoglou, Bentil.

Grande equilibrio in questo primo quarto. L’Asvel arriva carichissimo a questa partita, dopo la clamorosa vittoria dominante contro il Barça mentre il Panathinaikos cerca punti importanti in una classifica che li vede protagonisti di pochi alti e numerosi bassi. Si segna poco, tante botte e difese superiori agli attacchi in questo inizio. Giocano molto di squadra gli uomini di Parker, con un Cole ottimo in cabina di regia. Il Pana ha un super Mitoglou in questi primi 10 minuti, autore di 7 punti e 3 rimbalzi. Tanto equilibrio e +3 per i francesi dopo il primo quarto.

Nel secondo quarto, una squadra entra in campo ed è l’Asvel, l’altra rimane in panchina ed è il Panathinaikos. Incredibile secondo quarto per i francesi, con una grande intensità in difesa (e la zona che ha mandato in confusione i greci) e un bombardamento da 3 punti simile a quanto visto pochi giorni fa contro il Barça. L’Asvel vola nel punteggio e supera la doppia cifra di vantaggio. Incredibile dato all’intervallo, con l’ASVEL avanti di 14 lunghezze con 0 tiri liberi tentati per i francesi, ma un irreale 10 su 13 da 3 punti che sta schiacciando il Panathinaikos.

Gettyimages

Le squadre rientrano in campo e il copione non cambia. Il trio Cole – Lighty – Howard è in formissima e decisamente duro da contenere per gli ospiti che sono in nettissima difficoltà. Il PAO soffre, rischia il tracollo oltre i 20 punti di svantaggio, ma di orgoglio prova a rimanere attaccato alla partita con Nedovic e Mitoglou. A 10 minuti dal termine +17 per l’Asvel, in una partita che hanno già quasi chiuso.

Il Panathinaikos alza bandiera bianca, sin dai primi minuti dell’ultimo quarto. L’Asvel gioca sul velluto, con una fiducia immensa nei propri mezzi in questo momento della stagione. David Lighty è l’MVP di un Asvel che gioca di squadra e che “costringe” la partita ad un ultimo quarto di garbage time. Irriconoscibile prestazione di un Panathinaikos che deve al più presto invertire la rotta, raggiunto a 6 punti dallo stesso Asvel.

 

ASVEL VILLEURBANNE – PANATHINAIKOS 97-73  (20-17, 24-13, 24-21, 29-22)

MVP BasketInside: David Lighty

ASVELHoward 16, Cole 16, Diot 10, Kahudi 4, Freeman 8, Noua 8, Fall 4, Lighty 19, Yabusele 7, Bako 5. All: Parker.

PANATHINAIKOS: Mitoglou 12, Nedovic 10, Papagiannis 14, Kaselakis 8, Sant-Roos 6, Bentil 2, Papapetrou 4, Bochoridis 6, Kalaitzakis 2, Auguste, White 7. All: Vovoras.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy