EuroLega, Repesa: “Vittoria utile, ci deve servire da lezione”

Le parole dei due allenatori al termine della gara di EuroLega che ha visto la vittoria di Milano al termine di una partita incredibile.

di Massimo Mattacheo, @MaxMattacheo

L’Olimpia Milano è uscita vincitrice dalla gara di stasera contro il Darussafaka Dogus, al termine di una rimonta incredibile negli ultimi 12 minuti, dal -25 a cui era sprofondata nel terzo quarto. Al termine della gara i due allenatori sono intervenuti in conferenza stampa.

David Blatt (allenatore Darussafaka Dogus): “Faccio i complimenti a Milano per la grande rimonta e la vittoria. Noi abbiamo giocato una pallacanestro molto bella per 26-27 minuti prima di calare e di venire puniti dalla rimonta dei nostri avversari. Penso che sia un momento della stagione complesso, abbiamo tre giocatori infortunati e la squadra che sta scendendo in campo non è quella che è stata pensata a inizio stagione e ha fatto bene in EuroLega. Non credo che nel finale abbiamo giocato troppo in 1 contro 1 in attacco, abbiamo avuto le nostre possibilità ma i tiri non sono entrati e abbiamo perso, più per meriti loro che per demeriti nostri. In questo impianto ho fantasmi positivi e negativi: fino a quando quelli positivi mi hanno accompagnato abbiamo fatto bene, quando sono subentrati quelli negativi la partita è cambiata”.

Jasmin Repesa (allenatore EA7 Emporio Armani Milano): “Faccio i complimenti alla squadra per la vittoria di stasera, a un livello così alto è difficile vedere rimonte di questo tipo. Questa partita ci deve servire da lezione per capire che dobbiamo sempre giocare come negli ultimi 12-13 minuti, altrimenti non sarà servita a niente. Nei primi 25 minuti ho provato vergogna, ogni volta che loro facevano un pick and roll concludevano facilmente con lay-up o schiacciata, gli aiuti che abbiamo fatto erano tutti molli e senza avere le mani pronte, le uscite per i tiratori portavano a tiri facili o penetrazioni o lay-up. Non ha funzionato niente nei primi 25 minuti, poi qualcosa è cambiato. In difesa siamo migliorati e in attacco i tiri che abbiamo preso negli ultimi 12 minuti sono stati tutti buoni, poi può capitare che qualcuno non entri. Difficile dire se questa partita possa essere la svolta della stagione europea, probabilmente la sarebbe stata se avessimo vinto con un canestro da 10 metri, ma l’importante è avere capito la lezione che ci ha dato questa gara per non ripeterci in negativo. Fontecchio è un giocatore che viene da una squadra che è retrocessa, stasera ha fatto una buona partita, nel primo tempo in difesa ha fatto fatica ma ha segnato in attacco, mentre nel secondo tempo non ha segnato ma ha fatto bene in difesa. Lui non è un grandissimo difensore, ma è comunque migliorato molto e gli deve essere dato il tempo di lavorare. Pascolo è stato capace di trasformare i suoi svantaggi contro Zizic in vantaggi, attaccandolo in maniera dinamica e annullando il gap fisico che c’è con lui, è stato uno dei migliori stasera. Zizic l’anno prossimo andrà in NBA, se non sarà starter giocherà almeno 20 minuti a Boston, stasera è andato in difficoltà quando si è trovato contro Pascolo. Stiamo lavorando in maniera dura in questo periodo e so che qualcuno può avere le gambe pesanti ma questa non deve essere una giustificazione per i primi 25 minuti di stasera” ha concluso l’allenatore di Milano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy