EuroLega: serve un overtime al Fenerbahce per tornare a vincere

EuroLega: serve un overtime al Fenerbahce per tornare a vincere

In una gara condizionata molto dalla basse percentuali al tiro, alla fine la spuntano i turchi il che hanno potuto contare su Bogdanovic, protagonista finale

di Ciro Vieni

Partita assai al di sotto delle aspettative quella dell’Ulker Sports Arena: entrambe le squadre hanno tirato con meno del 50% da 2 ed il punteggio basso testimonia quanto appena detto. Dopo un tempo supplementare, il Fenerbahce di Obradovich ha trovato il successo grazie specialmente a Bogdan Bogdanovic, bravo prima a segnare il canestro della parità nei regolamentari e poi ad incanalare la partita verso i turchi nell’overtime. Il Barcellona, ormai con poche ambizioni, stava per far pagare caro ai padroni di casa la mano congelata dalla lunga distanza (Fener 6/26 da 3) ed ha sfiorato l’impresa in quel di Istanbul.

FENERBAHCE ISTANBUL – FC BARCELLONA LASSA 68-65 (11-15; 30-31; 44-46; 58-58)

LA CRONACA – Si inizia con grande imprecisione al tiro e i soli Claver e Rice, per il Barcellona, trovano due triple nei primi 3′. Le percentuali di realizzazione continuano ad essere basse in questa prima frazione ma a piccoli passi il Fenerbahce trova anche il sorpasso sul 9-8, al 7′. Al termine del quarto, infatti, il punteggio è basso e vede avanti la squadra ospite per 11-15.

I turchi rientrano bene sul parquet e mettono a segno un mini-break di 6-0, grazie sopratutto a 4 punti di Kalinic. La gara, però, continua ad essere povera di punti e il Fener raggiunge il massimo vantaggio di +4 (24-20), al 17′. In poco più di un minuto, però, Rice e Vezenkov firmano un 9-0 che riporta gli spagnoli avanti 24-29. Tuttavia, i giallo-blu nel finale di tempo riescono a rosicchiare qualcosina e vanno negli spogliatoi sotto solo di una lunghezza (30-31).

I padroni di casa ora provano ad ingranare e con 5 punti di fila di Datome toccano un +7 (40-33) che lascia ben sperare. Ma il Barcellona resiste e non presta il fianco alla squadra avversaria: guidata dal solito Rice torna ad apportare il sorpasso (42-44), al 29′. Così, i catalani chiudono in vantaggio anche il terzo periodo (44-46) e si affacciano all’ultima frazione con diverse chance di vittoria.

Sulla stessa falsa riga del periodo precedente, il Fenerbahce parte nuovamente di quinta e trova il +4 (50-46). I blaugrana, però, sono vivi e restano attaccati alla partita: a metà quarto si è sul 51-51. Gli ospiti, addirittura, raggiungono due possessi di distanza (51-56), quando mancano meno di 4′ alla fine della gara. Nei 3′ successivi, i turchi riescono solo a produrre un 5-0 che porta agli ultimi 60″ con il punteggio in perfetta parità (56-56). Tomic trova il fondo del secchiello ed ora la spada di Damocle pende sulla testa della compagine di Istanbul. Ci pensa, allora, Bogdanovic a togliere le castagne dal fuoco a 5″ dal termine con un canestro spedisce la contesa all’overtime (58-58).

Nemmeno nell’extratime le mani dei giocatori diventano più calde ed il primo canestro arriva dopo 2′, con una bomba di Koponen. Il pallino di gioco per il Fener, adesso, è nettamente nelle mani di Bogdanovic che di suo pugno sigla i primi 7 punti del quarto dei turchi (65-63).  Il serbo, così, indirizza la partita verso i giallo-blu: a portarla a casa ci pensa Sloukas che dalla lunetta chiude (quasi) definitivamente i giochi sul 67-63. Tomic accorcia a -2 (67-65, a 13″ dalla fine) ma nel finale la preghiera di Koponen non viene accolta dagli Dei del basket e dopo 45′, il Barcellona si piega al Fenerbahce per 68-65.

FENERBAHCE ISTANBUL: Udoh 9, Mahmutoglu 3, Antic 3, Bogdanovic 15, Bennett 0, Sloukas 10, Nunnaly 3, Ugurlu n.e., Vesely 5, Kalinic 13, Duverioglu n.e., Datome 7. All. Obradovich.

FC BARCELLONA LASSA: Munford 0, Rice 19, Claver 15, Navarro 4, Vezenkov 7, Peno 0, Kurucs n.e., Eriksson 0, Diagne 2, Koponen 6, Perperoglou 4, Tomic 8. All. Bartzokas .

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy