EUROLEGA, TOP16, Gir.E: Il Barcellona sbanca Kaunas ed ipoteca il secondo posto

0
www.fcbarcelona.com

ZALGIRIS KAUNAS – BARCELLONA 72-83 (16-22, 33-42, 53-65)

Il Barcellona sbanca il parquet di Kaunas al termine di una partita condotta dall’inizio alla fine senza particolari patemi. Vittoria importante per i blaugrana che grazie a questo successo  mettono una seria ipoteca sul secondo posto e allo stesso tempo affiancano momentaneamente il Real in vetta al girone. Allo Zalgiris, che quindici giorni fa aveva sconfitto il Panathinaikos, invece non riesce il secondo exploit casalingo consecutivo.
Dopo un inizio all’insegna dell’equilibrio (15-14 al 7′) è il Barca a firmare un parziale di 8-0 ed a trovare il primo allungo significativo di serata grazie soprattutto alle buone giocate nel pitturato di Pleiss (15-22 al 9′). Un libero di Gudaitis chiude la prima frazione (16-22 al 10′).
Pleiss continua a dominare sotto le plance e regala ai suoi il primo vantaggio in doppia cifra (16-28 al 12′). I padroni di casa provano una reazione affidandosi alle giocate offensive di Anderson che prima colpisce dalla lunga, poi è bravo ad attaccare la difesa blaugrana e a guadagnarsi un prezioso viaggio in lunetta che permette ai suoi di riportarsi sotto (28-33 al 18′). Immediata la reazione del Barca che firma un contro-parziale di 7-0 e riporta il proprio vantaggio oltre la doppia cifra (28-40 al 19′). Il solito Anderson però continua a restare un enigma per la difesa di Navarro e compagni, l’americano, sempre dalla lunetta, pochi secondi prima dell’intervallo sigla i punti numero 15 e 16 della sua serata e permette allo Zalgiris di restare aggrappato alla partita (33-42 al 20′).
Inizia la ripresa ed è sempre Anderson il protagonista: la guardia ex Philadelphia manda a bersaglio in pochi secondi la terza e la quarta tripla di serata e riporta i padroni di casa a soli due possessi di distacco (43-49 al 24′). Pochi istanti dopo però coach Krapikas è costretto a far rifiatare qualche minuto il suo numero 23, lo Zalgiris senza il suo principale terminale offensivo fa una fatica tremenda: ne approfitta subito il Barcellona che con Navarro e Abrines vola a +15 (45-60 al 27′). Lo Zalgiris prova una reazione d’orgoglio ma un’ inchiodata di Doellman proprio sul suono della sirena del terzo periodo permette al Barca di entrare nell’ultima frazione con un margine rassicurante (53-65 al 30′).
Due bombe di Abrines a metà dell’ultimo quarto indirizzano la contesa definitivamente in favore degli ospiti (60-75 al 35′). Lo Zalgiris nonostante la spinta incessante del proprio pubblico non ha più energie ne fisiche ne mentali per reggere l’urto degli spagnoli e per abbozzare un ultimo tentativo di rimonta. Il vantaggio degli ospiti non scenderà praticamente più sotto la doppia cifra di vantaggio, i ragazzi di Pascual così gestiscono gli ultimi minuti senza alcun problema. 72-83 il finale.

 

Zalgiris Kaunas: Cherry 6(4r), Lekavicius 5(5as), Vene 3, Gudaitis 3, Kariniauskas n.e, Songaila 10, Jankunas 2(9r), Javtokas 5, Milaknis 12, Anderson 24, Dimsa, Ulanovas 2.
Barcellona: Doellman 4(5r), Huertas 1(5as), Abrines 16, Navarro 8, Satoransky 12(4as), Pleiss 14(7r), Thomas 11(4r), Oleson 2, Jackson, Lampe 2, Nachbar 2, Tomic 11.

CLASSIFICA:

Real Madrid 18 (9-2)
Barcellona 18 (9-3)
Maccabi Tel Aviv 14 (7-4)
Panathinaikos 12 (6-5)
Alba Berlino 10 (5-6)
Zalgiris Kaunas 8 (4-8)
Stella Rossa Belgrado 6 (3-8)
Galatasaray 4 (2-9)