EUROLEGA, TOP16, Gir. E: Sorpresa a Belgrado, Zalgiris corsaro sul campo della Stella Rossa

0
www.hurriyet.com.tr

STELLA ROSSA BELGRADO – ZALGIRIS KAUNAS 68-70 (13-20, 34-39, 49-53)

Sul parquet della Kombank Arena si sono affrontate due formazioni che salvo clamorosi stravolgimenti saranno costrette, per il passaggio del turno, a cedere il passo a formazioni ben più quotate. Stella Rossa comunque decisa a sfruttare il secondo match casalingo consecutivo per abbandonare il fondo della classifica nel girone, Zalgiris allo stesso tempo voglioso di tornare al successo dopo tre stop consecutivi.
Partono meglio gli ospiti che in avvio sfruttano la buona offensiva di Lekavucius e scappano via sul +6 (4-10 al 5′). Coach Radonjic è già costretto a fermare la partita per dare una strigliata ai suoi che sembrano scesi sul parquet senza la cattiveria agonistica necessaria. Marjanovic sembra soffrire  l’esperienza sotto i tabelloni del duo lituano Jankunas-Javtokas, proprio quest’ultimo, sullo scadere della prima frazione raccoglie un rimbalzo offensivo e regala allo Zalgiris sette punti di vantaggio (13-20 al 10′).
Jenkins prova ad accendere la Kombank Arena con la seconda tripla di serata (17-20 al 12′). Lo Zalgiris resiste allo sforzo profuso dai serbi e sul finire del quarto grazie a sette punti consecutivi di  un ispiratissimo Anderson trova un nuovo allungo (28-37 al 17′). Due inchiodate consecutive di Blazic però, ridanno improvvisamente energia ai padroni di casa che vanno negli spogliatoi con cinque lunghezze da recuperare (34-39 l 20′).
Ad inizio ripesa il copione non cambia, Blazic prima e Williams poi danno nuova linfa all’attacco dei padroni di casa (40-43 al 24′) ma quando l’inerzia della partita sembra poter girare lo Zalgiris è bravissimo a trovare le giuste contromisure: palla nell’area pitturata ai propri lunghi e distanze ristabilite. Pochi secondi più tardi il solito Anderson sigla la bomba che regala il primo vantaggio in doppia cifra agli ospiti (40-50 al 26′). La reazione della Stella Rossa però non si fa attendere, Marjianovic improvvisamente fa la voce grossa sotto le plance e con sette punti nel giro di pochi istanti contribuisce in maniera decisiva al parziale di 9-3, impreziosito dalla schiacciata di Kalinic, con cui i serbi chiudono il terzo periodo e tornano prepotentemente in partita (49-53 al 30′).
Ma come già successo per tutto l’arco della partita sul nascere del periodo lo Zalgiris spegne immediatamente gli entusiasmi dei padroni di casa: Jenkins commette un fallo costosissimo che manda Anderson in lunetta per tre tiri liberi, la guardia americana non trema, poco dopo è Gudaitis con due punti preziosi a ricacciare indietro ulteriormente i serbi (49-59 al 31′). Per l’ennesima volta la Stella Rossa trova la forza mentale per reagire e più con i nervi che con il gioco torna ad un solo punto di distanza grazie ad un gioco da tre punti di Williams (64-65 al 36′).
E’ un finale vietato ai deboli di cuore: Kalinic prima fallisce il sorpasso dalla lunga distanza, poi è Williams a rispondere immediatamente a Cherry ed a tenere vive le speranze della Stella Rossa. Sull’altro fronte un libero di Jankunas regala due possessi di margine allo Zalgiris a poco più di 30” dalla sirena. All’uscita dal time-out chiamato da Radonjic Williams con il settimo assist della sua serata regala  a Marjanovic la schiacciata che tiene ancora in vita i serbi. Milaknis per i lituani fallisce il colpo del k.o, così con 5” sul cronometro la Stella Rossa ha la palla della possibile vittoria ma la preghiera di Williams non trova il fondo della retina, così in una Kombank Arena ammutolita, lo Zalgiris evita la beffa dopo aver condotto per 40′ ed esulta per una vittoria tanto preziosa quanto meritata. 68-70 il finale.

Stella Rossa Belgrado: Williams 9(7ass), Rebic, Dangubic, Mitrovic 4(7r), Lazic 5, Blazic 12, Kalinic 7, Marjanovic 17(10r), Kaplanovic n.e, Tejic 2, Jenkins 6, Zirbes 6.
Zalgiris Kaunas: Cherry 2, Lekavicius 8(5r), Vene, Gudaitis 10, Kariniauskas n.e, Songaila 2, Jankunas 11 (8r), Javtokas 4, Milaknis 5, Anderson 22(5r), Dimsa n.e, Ulanovas 6(5r).

CLASSIFICA:

Real Madrid 10 (5-1)
Maccabi Tel Aviv 10 (5-1)
Barcellona 6 (3-3)
Panathinaikos 6 (3-2)
Galatasaray 4 (2-4)
Alba Berlino 4 (2-3)
Zalgiris Kaunas 4 ((2-4)
Stella Rossa Belgrado 2 (1-5)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here