EuroLega: undicesimo derby turco in Europa vinto dall’Efes, Fenerbahce ko

0

ANADOLU EFES ISTANBUL – FENERBAHCE ISTANBUL 80-77

(21-14, 44-35, 65-54)

Alla Abdi Pecki Arena inizia la 28esima giornata con uno dei due derby turchi di giornata: Efes – Fenerbahce, in una partita che potrebbe valere la qualificazione ai playoff per la squadra di Perasovic in caso di vittoria; la squadra di Obradovic, invece, reduce dalla beffa casalinga contro il Maccabi, potrebbe avvicinare ulteriormente il quarto posto aggiudicandosi questo derby. Ancora assenze pesanti in casa Fener, che al talentuoso Sloukas si aggiunge anche il nostro Gigi Datome per un infortunio alla spalla. Recupera Bogdanovic che però non è al 100% ed è in panchina per pura “sicurezza”.

Quintetti: Balbay, Osman, Brown, Granger, Dunston per l’Efes; Udoh, Mahmutoglu, Vasely, Kalinic, Dixon per il Fener.

Il clima è proprio quello da derby: primo parziale di 10-2 in favore dei padroni di casa con Osman e Brown nei primi 5′, poi tocca al Fener entrare in partita e recupera fino al 15-14 con Mahmutoglu e Vasely; la prima frazione finisce 21-14 per l’Efes con un 6-0 ancora aperto.

Il secondo quarto inizia ancora a favore dell’Anadolu che sembra mettere molta più energia. Heurtel recupera e appoggia in contropiede il +10, 26-16. Il Fener non riesce ad attaccare con fluiditá forzando molti tiri senza trovare fiducia, mentre i locali vanno al ferro con costanza e facilitá. Dopo il time out di Obradovic, gli ospiti sembrano cambiare faccia con un 7-0 targato Dixon, ma l’ondata Efes non si vuole fermare e tiene a distanza di sicurezza la squadra di Udoh. Il primo tempo si conclude sul 44-35.

Il terzo quarto segue pari passo i primi due, l’Efes mette più voglia, più energia e arriva anche fino al +17 (55-38). Obradovic si gioca la carta Bogdanovic, e questa mossa sembra appagare: subito 6-0 con il giovane serbo protagonista. Ma oggi è la giornata dell’Efes, e in questo periodo si mette in partita anche Granger con un parziale tutto suo di 7-0. Terzo quarto che finisce sul 65-54 per i padroni di casa.

Un derby non è mai una partita normale: nell’ultimo quarto succede quello che l’Efes non avrebbe voluto, il Fener torna fino al -4 sul 67-63 con un parziale di 9-0 guidato da un super Bogdanovic (16 punti nel solo secondo tempo). Gli ultimi 4 minuti diventa una partita a scacchi tra Obradovic e Perasovic. Udoh e Dixon portano il loro Fener sul 78-76 a 37”. Time out Perasovic e successiva palla persa da parte di Granger in rimessa. Bogdanovic sbaglia una tripla da lontanissimo a 15” e fallo a rimbalzo di Kalinic. 2/2 di Honeycutt e time out Obradovic. Con la carambola dei tiri liberi la spunta l’Efes, con Dixon che fallisce il tiro per l’overtime; risultato finale 80-77.

ANADOLU EFES ISTANBUL: Thomas 2, Honeycutt 9, Balbay 8, Brown 10, Osman 5, Geyik ne, Granger 13, Heurtel 4, Mutaf ne, Paul 10, Dunston 14, Kirk 5. All. Perasovic

FENERBAHCE ISTANBUL: Hersek ne, Udoh 8, Mahmutoglu 10, Antic, Bogdanovic 16, Bennett ne, Nunnally 5, Ugurlu, Vasely 7, Kalinic 12, Dixon 19, Duverioglu ne. All. Obradovic

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here