FIBA Europe Cup QF – Sassari regge e affonda il colpo: è semifinale!

FIBA Europe Cup QF – Sassari regge e affonda il colpo: è semifinale!

Sassari vola in semifinale di FIBA Europe Cup grazie all’83 pari contro Pinar

di Alessandro Sanna

Dopo il grande spavento arriva una serata di gloria per la Dinamo Banco di Sardegna Sassari che dopo tre quarti da incubo ristabilisce le gerarchie dopo il +19 dell’andata pareggiando per 83 pari il match di ritorno. Sassari centra la sua prima semifinale della sua storia in campo Europeo e ora sogna di accarezzare una coppa continentale. Mvp assoluto dell’ultimo quarto un Marco Spissu impressionante autore di 14 punti decisivi dopo che i turchi erano volati anche sul +24. Smith, Polonara e Cooley gli altri mattatori di una Sassari scarica, ma autrice di 5 minuti folli culminati con 7 triple nell’ultimo quarto che valgono la storia. Per i turchi non sono bastati i 24 di un inarrestabile Henry e i 19 di Batuk per ribaltare un match che sembrava indirizzato dopo i primi 3 periodi.

1° QUARTO:

Primi punti del match affidati ai sardi che trovano il primo vantaggio con Thomas, ma i turchi dimostrano subito un piglio diverso rispetto alla gara di andata. Henry e Batuk creano il primo vantaggio (6-12), ma Smith rispedisce indietro il tentativo di recupero, che si fa sempre più concreto grazie a Henry e Ugurlu, che coadiuvati dai punti di Walker e dall’antisportivo fischiato a Smith chiudono il primo periodo con un parziale di +11 (-8 visto il +19 sassarese dell’andata).

2° QUARTO:

Il secondo quarto è un incubo che diventa realtà per Sassari, con il Pinar che bombarda l’area sarda a suon di triple. Walker, Batuk, Ugurlu ed Henry mettono a segno ben 7 triple che annichiliscono la Dinamo portando il risultato sul clamoroso 25-47 (+3 nel parziale). Sassari non c’è e ad eccezione di Pierre e Thomas non riesce a trovare la via del canestro. Il finale è di marca turca con i liberi di Walker che fissano il risultato sul 28-52. Sassari dopo il match di andata vinto di 19 punti è ora sotto di 5 lunghezze nel computo totale.

3° QUARTO:

Il terzo periodo vede una Sassari vogliosa di rosicchiare i punti che ristabiliscano le gerarchie del match di andata: Cooley, Mcgee e le due triple di Smith riportano il punteggio sul -20 (-1 totale). Batuk e il solito Henry non ci stanno e continuano la loro missione dai 6,75 con il punteggio che rimane sempre in bilico (41-61). Pierre ci prova, Henry è una sentenza, Batuk non si ferma, ma Thomas chiude il tempo con il canestro che tiene il match in parità tra andata e ritorno (50-69).

4° QUARTO:

Il quarto ed ultimo periodo è uno spettacolo firmato Marco Spissu: il sassarese mette a segno 3 bombe di fila e grazie ai canestri di Polonara riavvicina la Dinamo sul -8 (+11 Sassari). Henry è l’unico a trovare la via del canestro con Plonara e Cooley che chiudono virtualmente il match riportando i sardi sul -1 (70-71). Nel finale c’è tempo per l’apoteosi del PalaSerradimigni con Spissu ancora protagonista e Gentile che firma addirittura il sorpasso sull’80-79.

Finisce 83 pari e Sassari vola nella sua prima storica semifinale europea della sua storia.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari:

Spissu 14, Martis n.e., Smith 12, Mc Gee 11, Carter n.e., Devecchi n.e., Magro n.e., Pierre 11, Gentile 2, Thomas 8, Polonara 14, Cooley 11.

Coach Giammarco Pozzecco

Pinar:

Walker 18, Ugurlu 12, Aygunduz 0, Guven n.e., Gulaslan 0, Batuk 19, Karaman 3, Erulku n.e., Henry 24, Dogan 0, Marei 7.

Coach Bauermann

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy