FIBA Europe Cup – Varese piazza il blitz in Romania e vola ai quarti di finale

0
fiba.com

CSM CSU ORADEA-ITELYUM VARESE: 96-103

CSM CSU Oradea: Richard 10, Tarolis 13, Neal 11, Gheorghe ne, Freeman 18, Schmidt ne, Gotcher 14, Arledge 9, Pearson 17, Nastrut ne, Nicolescu, Baciu 4. Coach: Cristian Achim.

Itelyum Varese: Mannion 16, Ulaneo 2, Spencer 12, Woldetensae 5, Moretti 13, Librizzi, Virginio ne, Hanlan 29, McDermott 9, Brown 17. Coach: Tom Bialaszewski.

Arbitri: Karabilecen – Rutesic – Oliot.

Parziali: 27-18; 23-25; 29-39; 17-21. Progressivi: 27-18; 50-43; 79-82; 96-103.

Note – T3: 12/23 CSM CSU Oradea, 15/31 Varese; T2: 25/41 CSM CSU Oradea, 20/35 Varese; TL: 10/12 CSM CSU Oradea, 18/24 Varese. Rimbalzi: 23 CSM CSU Oradea (Tarolis e Freeman 6), 28 Varese (Spencer 6); Assist: 19 CSM CSU Oradea (Neal 7), 12 Varese (Hanlan 5).

Ritrova la vittoria la Pallacanestro Varese che supera Oradea con il risultato di 103 a 96 in occasione dell’ultima partita del Second Round di FIBA Europe Cup. Dopo un primo tempo complicato, Hanlan e compagni si sono resi protagonisti di una ripresa di altissimo livello grazie alla quale sono riusciti a sorpassare la formazione rumena senza più mollare le redini del match. Grazie a questo successo, ed alla contemporanea sconfitta di Leiden in casa di Chemnitz, la Itelyum Varese continua il suo percorso europeo nei quarti di finale che la vedrà affrontare la formazione di Nymburk. 

Decisivo, in favore della Itelyum, un secondo tempo di altissimo livello che ha cancellato una prima frazione complicata per la formazione italianaSuccesso dal duplice valore per Hanlan e compagni che, in virtù del ko di Leiden a Chemnitz, approda ai quarti di finale della competizione europea

I padroni di casa iniziano subito forte con un parziale di 8 a 0 interrotto dalla bomba di Hanlan che, pur sbloccando gli ospiti, non frena Oradea che poi allarga ancora sul 13-3 che obbliga coach Bialaszewski al timeout. La strigliata rilancia i biancorossi che tornano sul -6 (21-15), salvo poi subire il nuovo allungo della formazione rumena che, al 10’, chiude sul 27-18.
L’inizio della seconda frazione premia ancora Oradea che si porta sul +15 (38-23). L’Itelyum reagisce con Brown ed Hanlan che firmano il -9 (40-31), gap che gli ospiti riescono a limare ancora di più al 20’: 50-43.

Hanlan e Mannion firmano il -4 (61-57) ad inizio di terzo periodo rilanciando le speranze degli ospiti che poi accorciano ulteriormente sul -3. Oradea prova a rispondere per le rime, ma Brown trova il pari a quota 72 dando altra carica a Varese che poi si porta in vantaggio sfruttando la vena realizzativa dalla distanza. Al 30’ è proprio la Itelyum a sorridere: 79-82.
Oradea pareggia in apertura di ultimo quarto, ma Varese tiene botta rispondendo sempre colpo su colpo e strappando poi nel risultato fino al +8 (87-95). Coach Achim ferma il gioco ma il risultato sperato non arriva perché i varesini trovano ancora punti decisivi per il definitivo 103 a 96.

UFF.STAMPA PALL.VARESE