Final Four EuroLega 2018, finale 1°posto: por décima vez! Il Real Madrid è campione d’Europa!

Strepitosa partita, piena d’intensità e battaglia. La spunta il Real Madrid grazie ad un super gioco di squadra.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Una pazzesca finale si annuncia questa sera a Belgrado tra Fenerbahçe Dogus Istanbul e Real Madrid. I campioni in carica raggiungono la terza finale consecutiva in una rivincita della semifinale dello scorso anno ad Istanbul. Il Real Madrid raggiunge questa finale grazie a un ritrovato Sergio Llull e al neo-MVP Luka Doncic, premiato proprio ieri sera nella cerimonia dell’EuroLega.

QUINTETTO REAL MADRID: Causeur, Doncic, Reyes, Campazzo, Ayon

QUINTETTO FENERBAHÇE ISTANBUL: Wanamaker, Guduric, Vesely, Kalinic, Duverioglu

Come ampiamente pronosticabile, si gioca in un clima infernale, con il pubblico quasi interamente di fede turca. Dopo un avvio super del Fener, entra in partita anche Luka Doncic. Prima un coast-to-coast finito con un lay-up a canestro e poi un ottimo arresto e tiro. La difesa del Fenerbahçe è la copia di quella vista venerdì sera, con un’intensità altissima finalizzata a non far ragionare il Madrid. Per il Fenerbahçe, il protagonista che non ti aspetti: Ahmet Duverioglu. Il turco segna 8 punti ed è molto aggressivo sin da subito. Il Real Madrid reagisce allo strappo iniziale del Fener, giocando con pazienza e non facendosi intimidire dall’ambiente presente a Belgrado. Le due squadre hanno rotazioni incredibilmente lunghe, non risentendo affatto della qualità della partita con l’ingresso dei panchinari. Il primo sorpasso Real Madrid è opera del duo Fernandez-Llull con la tripla di quest’ultimo. La tripla di Anthony Randolph dall’angolo proprio sul suono della sirena consegna al Real Madrid il +4.

La difesa del Real Madrid migliora di minuto in minuto. Rudy Fernandez recupera su Datome e serve un assist al bacio per Taylor. Subito dopo Walter Tavares giganteggia sotto canestro e costringe al timeout Zeljko Obradovic, sotto di otto punti dopo 2 minuti di gioco nel secondo quarto. Ci pensa Nicolò Melli ad interrompere il digiuno Fenerbahçe. 7 punti in fila per l’italiano, con una tripla dal centro, una penetrazione in rovesciata e una schiacciata per il nuovo -3 Fenerbahce. I turchi riprendono il Real Madrid dopo il tentativo di fuga, grazie a un maestoso Nicolò Melli. Dopo 15 minuti il punteggio dice 29-28 in favore degli spagnoli. L’equilibrio regna sovrano in questo primo tempo, in una partita dal basso punteggio e dalla grande incertezza. Brad Wanamaker si conquista un paio di falli negli ultimi minuti, trasformati in 3 comodi tiri liberi. Si va all’intervallo lungo sul +2 in favore del Fenerbahçe, con i turchi molto bravi a rispondere al break spagnolo nel secondo quarto.

Fabien Causeur è il protagonista al rientro in campo. Il francese segna 5 punti e dimostra di essere molto concentrato e presente in questa partita. Dall’altra parte c’è un sempre un ottimo Melli. L’italiano fa la voce grossa in entrambi i lati del campo ed è un fattore per Obradovic. Il francese e l’italiano sono due punti di riferimento in attacco, giocando senza un minimo di timore, entrambi alla loro prima finale di EuroLega. Grandissimo contropiede di Luka Doncic, il quale spara una tripla in faccia all’avversario per il +5 a metà terzo quarto. Il Real Madrid è sempre avanti nel punteggio, ma il Fenerbahçe resta attaccato, in un match molto equilibrato. Suggestiva la sfida sotto canestro tra Melli e Reyes, molto diversi ma entrambi importantissimi per le rispettive squadre. L’apporto di Causeur in difesa, ma soprattutto in attacco è incredibile per il Madrid. A 10 minuti dal termine, il Real Madrid comanda nel punteggio 63-55 grazie ad un ottimo gioco di squadra e a un protagonista inatteso come Fabien Causeur.

Intensità a mille anche all’apertura di questo ultimo quarto. Le difese sono state super per tutta la partita, superate solamente da attacchi pieni di qualità e talento. Sempre Melli suona la carica e segna col fallo di Tavares per il -5. Il carattere e la personalità del Real Madrid è impressionante, risponde sempre colpo su colpo agli attacchi turchi. L’attacco del Fenerbahçe è quasi interamente Nicolò Melli, autore di 22 punti con 8 minuti ancora da giocare. Vesely commette un ingenuo antisportivo regalando due liberi a Luka Doncic e possesso al Real. Possesso che si rivela devastante per i turchi che subiscono la tripla del -10 da parte di Jaycee Carroll, massimo vantaggio in partita. Il Fenerbahçe fatica tantissimo a trovare la via del canestro e si aggrappa alla vena di Melli, unica ancora di salvezza. A 3 minuti dal termine, il punteggio scrive 74-66 Real Madrid, con i campioni aggrappati con le unghie e i denti al match. Dixon segna 3 punti, un libero e una penetrazione, per il -5 Fener a due minuti dalla fine. Sul ribaltamento di fronte, Tavares fa 2 su 2 dopo un fallo di Melli ad impedire una super inchiodata del pivot del Real. Wanamaker sbaglia un facilissimo appoggio a canestro e regala due liberi a Thompkins. L’americano del Real Madrid fa 2 su 2 e riporta avanti gli spagnoli di 9 punti. Il Fenerbahçe spreme tutte le energie e arriva a -3 con la tripla di Dixon con 22 secondi da giocare. Il finale sbagliare due liberi ad un tiratore ottimo come Causeur, ma l’incredibile tap-in offensivo di Trey Thompkins riporta avanti i merengues di 5 fondamentali lunghezze a 18 secondi dal termine. Melli segna da sotto per commettere subito fallo. Causeur segna entrambi e chiude la competizione! game set and match Madrid!

A Madrid si festeggia e arriva un traguardo storico la decima EuroLega, record assoluto. Incredibile traguardo degli spagnoli che levano la soddisfazione del back to back al Fenerbahçe e della decima vittoria assoluta a Zeljko Obradovic.

 

 

REAL MADRID – FENERBAHÇE 85-80 (21-17, 17-23, 25-15, 22-25)

 

MVP BASKETINSIDE.COM – Fabien Causeur. Il Real Madrid gioca una grandissima partita di squadra, ma il francese è decisivo quando conta. Punti preziosissimi nel terzo quarto, difesa dura e un MVP che non ti aspetti. Capolavoro tattico di Pablo Laso questa sera.

 

REAL MADRID: Causeur 17, Randolph 3, Fernandez 5, Doncic 15, Reyes 6, Campazzo 0, Ayon 4, Carroll 8, Tavares 8, Llull 5, Thompkins 6, Taylor 3. Coach Laso.

FENERBAHCE: Thompson 0, Melli 28, Mahmutoglu o , Wanamaker 14, Sloukas 7, Nunnally 0, Guduric 0, Vesely 3, Kalinic 7, Muhammed 7, Duverioglu 8, Datome 4. Coach: Obradovic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy