IBL, Playoff: le favorite passano in Semifinale, Haifa solo all’OT contro l’Ironi

0

Quarti di Finale senza sorprese quelli della Lega Israeliana, in cui le favorite Maccabi Tel-Aviv, Hapoel Eilat, Hapoel Jerusalem e Maccabi Haifa hanno passato il turno e si scontreranno in Semifinali bellissime ed equilibrate.

Partiamo proprio dai freschi campioni d’Europa del Maccabi che, nella serie contro il Galil-Gilboa, hanno sofferto soltanto in gara-1 e gara-2 per poi chiudere in conti in quattro partite. Infatti la prima partita è stata combattutissima (99-93) anche se vinta, ma addirittura i ragazzi di coach Blatt sono stati sconfitti 75-71 nella prima gara in trasferta. Nelle due successive partite però non hanno lasciato scampo ai meno quotati avversari, distruggendoli 93-67 e poi a domicilio 65-94.
A guidare il Maccabi nelle due decisive vittorie sono stati Hickman (23 punti in gara-3) e Tyus (18 e 7 rimbalzi in gara-4).

L’Hapoel Eilat ribalta il fattore-campo contro l’Hapoel Tel-Aviv chiudendo in quattro partite la serie che, alla vigilia, si prospettava sicuramente la più combattuta degli interi Quarti di Finale. Decisiva è stata la vittoria 82-98 in gara-1 a Tel-Aviv, poi è bastato difendere il fattore-campo per portare a casa una vittoria agevole, lasciando soltanto le briciole – ovvero la vittoria 98-74 in gara-3 – ai rivali dell’Hapoel.
Vero trascinatore della squadra è stato Gates che, nella decisiva gara-4, ha chiuso con 18 punti e 8 assist.

L’Hapoel Jerusalem vince la serie contro l’Hapoel Holon faticando tantissimo a tenere a freno le voglie di rivalsa degli avversari, chiudendo a fatica in quattro gare combattutissime. Infatti non c’è stato mai uno scarto superiore ai 7 punti di gara-3 (85-78 per l’Hapoel Jerusalem) tra le due squadre, in una serie dominata dall’equilibrio e dalle difese. L’emblema dell’equilibrio è stata l’ultima partita, ovvero gara-4, chiusa all’ultimo possesso dall’Hapoel Jerusalem con il punteggio di 74-75.
Il giocatore simbolo della serie è stato sicuramente Wright che ha chiuso la contesa con 19 punti al suo attivo.

La serie più emozionante è stata quella tra i campioni in carica del Maccabi Haifa e della sorpresa della Regular Season, ovvero l’Ironi Nes-Ziona. Quest’ultimi hanno portato i verdi di Haifa a gara-5 e soprattutto ad un overtime emozionante che alla fine li ha visti sconfitti con l’onore delle armi. E’ sempre stato rispettato, anche con un certo divario nei vari match, il fattore-campo da ambo le parti fino ad arrivare alla decisiva gara-5 in casa del Maccabi Haifa.
Nell’ultimo incontro la tensione era alle stelle e il punteggio bassissimo (68-67 OT) lo dimostra. Nonostante gli ospiti nel secondo quarto fossero in vantaggio di 5 punti, alla fine la rimonta del Maccabi Haifa è stata lenta ma inesorabile fino alla parità alla fine dei minuti regolamentari: 60-60. L’overtime è stato di una bellezza rara, soprattutto per il tatticismo e la cattiveria agonistica in campo da parte di entrambe le squadre, ma alla fine l’ha spuntata l’esperienza degli uomini di casa che passano così in Semifinale.
All’Ironi rimane l’onore delle armi e soprattutto il miglior giocatore del torneo, quel famoso Honeycutt che anche in gara-5 ha chiuso con una doppia-doppia da 19 punti e 12 rimbalzi al suo attivo.

I risultati dei quarti

Maccabi Tel-Aviv vs Galil-Gilboa 3-1  (99-93; 75-71; 93-67; 65-94)

Hapoel Tel-Aviv vs Hapoel Eilat  1-3  (82-98; 83-78; 98-74; 83-73)

Hapoel Jerusalem vs Hapoel Holon  3-1  (89-83; 79-75; 85-78; 74-75)

Maccabi Haifa vs Ironi-Nes Ziona  3-2  (78-67; 79-59; 88-71; 92-65; 68-67 OT)

Semifinali: gli accoppiamenti

Maccabi Tel Aviv – Hapoel Eilat

Hapoel Jerusalem – Maccabi Haifa