Israele, Winner League: chiusa la stagione regolare. Domani via ai playoff

Israele, Winner League: chiusa la stagione regolare. Domani via ai playoff

Si è giocata la ventiduesima, ultima, giornata della stagione regolare del massimo campionato israeliano con il solito Maccabi Tel Aviv che ha chiuso in testa con 20 vittorie e 2 sconfitte. Adesso via ai playoff a cui prenderanno parte, in due differenti gironi, tutte e 12 le squadre della Winner League.

di Gaetano Cantarero

Torna il basket giocato in Israele e lo fa ricominciando dall’ultima giornata di Winner League, unica non disputata nel mese di marzo visto lo stop conseguente alla pandemia da coronavirus. Il 10 marzo si era fermato il campionato israeliano e dopo oltre mesi si è tornato in campo con le squadre che hanno affrontato la giornata numero 22. Il Maccabi Tel Aviv ha ricominciato subito forte, travolgendo 114-82 il Maccabi Ashod, compagine che ha chiuso all’ultimo posto la regular season. Vittoria anche per la seconda della classe, l’Hapoel Jerusalem, che ha avuto la meglio sulla terza classificata, il Maccabi Rishon (84-78 il finale). Sconfitta indolore, poi, per l’Hapoel Holon che cade in casa dell’Hapoel Beer Sheva con il risultato di 85-73.

Saranno proprio le prime quattro in classifica, Maccabi Tel Aviv, Hapoel Jerusalem, Maccabi Rishon e Hapoel Holon a qualificarsi direttamente per i playoff valevoli per il titolo, in un girone a quattro che nella post season servirà soltanto a stabilire l’ordine delle teste di serie per i quarti di finale, ovviamente dalla 1 alla 4. Queste squadre, dunque, si affronteranno tra loro in sei giornate, andata e ritorno, per iniziare a creare il tabellone della fase finale dei playoff di Winner League.

Situazione più intricata per le rimanenti otto squadre che giocheranno sette turni, in sfide di solo andata, con le prime quattro che andranno a completare il tabellone dei play-off mentre le ultime quattro si ritroveranno in un ulteriore girone “play-out” che determinerà poi la squadra che retrocederà.

Un calendario parecchio complicato, soprattutto in questa prima fase che si chiuderà il 13 luglio e che darà il quadro dei quarti di finale dei playoff e il girone di playout, in una stagione complicata e che non è stata semplificata dalla scelta della Federazione israeliana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy