EuroCup 2° round Top16: L’Aquila Basket torna a volare, Williams e Maye trascinano la squadra alla vittoria contro il Lokomotiv Kuban

Ha avuto inizio alle 20:00 di mercoledì 20 gennaio 2021 il Round 2 di Top 16 di 7DAYS EuroCup per quanto riguarda la Dolomiti Energia Trentino ed il Lokomotiv Kuban Krasnodar.

di Maddalena Vettori

Al via mercoledì 20 gennaio 2021  la seconda giornata delle Top 16 del Gruppo F di 7DAYS EuroCup: sono scesi in campo alle 20:00 alla BLM Group Arena di Trento la Dolomiti Energia Trentino ed il Lokomotiv Kuban Krasnodar.

QUINTETTO BASE KRASNODAR: Mantas Kalnietis, Jordan Crawford, Mindaugas Kuzminskas, Kevin Hervey, Martiuk Andrei
QUINTETTO BASE TRENTO: Browne, Morgan, Forray, Maye, Williams

La Dolomiti Energia è arrivata a questo match con la necessità di riscuotersi dalle 6 sconfitte consecutive ottenute tra Serie A ed Euro Cup nelle ultime settimane.
Si parte subito veloci con Forray che rompe il ghiaccio mettendo a segno due punti. Kalnietis prova comunque ad insidiare la squadra trentina che, però, riesce a portarsi sul +6 a quattro minuti dall’inizio della partita. Williams e Maye caricano bene in attacco, ben supportati anche da Browne, mostrano una Trento attenta e concentrata. L’attenzione di Trento in difesa porta il Lokomotiv a non riuscire a mettere a segno alcun punto, mentre Maye e Browne portano a canestro la tripla del massimo vantaggio di 27-10. Faticano Cummings e compagni in questo primo tempo che si conclude per 27-12 a favore di Trento.

Trento approfitta ancora delle difficoltà della squadra russa. Hervey, che probabilmente rispecchia il mood del Lokomotiv, fa un antisportivo su Sanders. Atletismo, voglia di fare e grande concentrazione: la Dolomiti Energia si porta sul 33-14 trascinata da un grande Williams. Morgan, Sanders e Williams sono decisamente in partita: a quattro minuti dall’inizio del secondo quarto l’Aquila si porta sul 45-19. Crawford sprona il proprio team che cerca di ritrovare la concentrazione che sembra mancare fin dall’inizio della partita.
Sanders e Forray con le loro triple siglano le triple del 56-30 a due minuti dalla pausa lunga. Non bastano le giocate di Hervey e Crawford per il Lokomotiv: il primo periodo si chiude 61-39 per la squadra di casa.

Il terzo periodo si apre con due palle perse da parte di Trento che deve stare bene attenta a non lasciare che il Lokomotiv rientri in partita. Crawford trascina bene la sua squadra che si porta sul -13: la Dolomiti Energia deve aumentare l’intensità in difesa e ritrovare la concentrazione ed il gioco di squadra. Cummings e Hervey trascinano poi il Lokomotiv al -3 siglando una grande ripresa in questo terzo quarto.

L’intensità del Lokomotiv premia e la squadra russa raggiunge il -2. Trento cerca di reagire e di riorganizzarsi in modo da ritrovare il vantaggio necessario per assicurarsi la vittoria in questa partita.
Ladurner e Morgan aiutano a riallungare il distacco tra i due team grazie a dei liberi importanti andati a segno così come Maye che mette a canestro la sua terza tripla ed il 17° punto del match. Ancora Luke Maye si rivela poi fondamentale nel ritrovare un vantaggio a meno di due minuti di gioco.
Alla fine di questo combattutissimo match vince Trento per 96-84.

Trento (96): Williams 17; Browne 12; Forray 9; Ladurner 4; Maye 25; Conti 0; Morgan 14; Sanders 10; Mezzanotte 3; Pascolo 2; Martin DNP; Jovanovic DNP
Lokomotiv Kuban Krasnodar (84): Lynch 5, Kalnietis 11, Crawford 20, Kuzminskas 12, Hervey 10, Martiuk 2, Cummings 13, Motovilov 4; Ilnitskiy 7, Kalinov DNP, Dolinin DNP, Emchenko 0
(27-12; 34-27; 13-32; 22-13)

MVP Basketinside: Luke Maye

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy