Last 16, girone J: Storica “remontada” di Valencia contro Riga. Bilbao passeggia a Nymburk

0

Milovan Rakovic (http://static.noticiasdealava.com)

Sorride alle compagini spagnole impegnate nel girone J la quinta giornata di Last 16 di Eurocup nella quale hanno collezionato ben due successi lontano dalle mura amiche. A distanza di 48 ore dalla bruciante sconfitta in finale di Coppa del Rey contro il Regal Barcellona, il Valencia Basket ottiene, dopo alla fine del tempo supplementare, un importantissimo successo sul campo della capolista Vef Riga che regala agli uomini di Perasovic la testa del girone J. Larga la vittoria dell’altra formazione spagnola, l’Uxue Bilbao che passeggia in Repubblica Ceca contro il Cez Nymburk per 69-83.

 

VEF RIGA – VALENCIA BASKET 96-103 (30-13,49-38,70-67,90-90)

Una vittoria frutto di un’incredibile rimonta che rimarrà negli annali di questa manifestazione. Il – 22 (37-15) col quale Valencia era precipitato nel corso del secondo quarto la dicono lunga su che tipo di gara abbiano disputato gli arancio blu all’Olimpiskais Sporta Centrs. La gara nelle prime battute sembra mettersi davvero male per gli ospiti, sotto di quattordici punti (7-21) nel corso del primo quarto con una tripla firmata Janicenoks.Valencia è assente dal parquet e ad evidenziarlo ci sono le cinque palle perse che pesano sul groppone degli spagnoli i quali, come detto, sprofondano sul 37-15 quando Berzins con una schiacciata in contropiede e Gatis con una conclusione dai 6,75 metri segnano il massimo vantaggio sul tabellone in favore dei padroni di casa. Valencia prova a ricucire lo strappo con Doellman ed un gioco da tre punti di San Miguel che la riavvicinano sul -14 (39-25). Proprio Doellman (firmatario di 23 punti ed 8 rimbalzi) sarà l’assoluto protagonista del terzo quarto che timbrerà con tredici punti a referto. La difesa a zona orchestrata da Perasovic frutta un riavvicinamento nel punteggio (62-58). A supportare l’ottimo momento dell’ex giocatore del Manresa ci pensano Thomas Kelati e Lishchuck. Riga respinge l’offensiva valenciana con le conclusioni da tre punti di Rowland e Zavackas. Il ritorno alla parità è rimandato all’inizio dell’ultima frazione quando Kelati dalla lunga distanza sfrutterà nel migliore dei modi il primo possesso del quarto a disposizione della sua squadra. Un eccellente Rowland (29 punti col 70% da due) ed un timido Kavaliauskas (soli tre rimbalzi conquistati) tentano di ripristinare il vantaggio costruito in precedenza ma il tentativo risulterà vano poiché Valencia non solo sarà in grado di recuperare ma riuscirà a mettere il naso avanti sul 78-80. Il finale dei tempi regolamentari è particolarmente concitato: Ribas manda avanti la propria formazione con due tiri liberi ma ancora Rowland con un lay-up vincente a 6” dal termine manderà le due squadre al tempo supplementare. Qui Valencia prenderà il largo colpendo ripetutamente dalla lunetta grazie a Doellman e Dubljevic (7/10 dalla linea della carità, 18 punti e 10 rimbalzi per il montenegrino). La vetta della classifica per i prossimi sette giorni apparterrà a Faverani e soci.

Vef Riga: Rowland 29, Geks n.e., Jahovics 9, Strelnieks, Janicenoks 14, Berzins 12, Daniels 2, Blaus n.e., Kavaliauskas 8, Zavackas 11, Bertans 11

Valencia Basket: San Miguel 12, Markovic 8, Doellman 23, Abia n.e., Lishchuck 7, Faverani 3, Dubljevic 18, Martinez 6, Pietrus, Kelati 8

 

CEZ NYMBURK  – UXUE BILBAO BASKET 69-83 (15-24, 36-54,56-65)

Comodo successo per l’Uxue Bilbao Basket che si aggiudica due punti fondamentali in chiave quarti di finale in attesa dello scontro contro l’altra prima del girone, il Vef Riga in programma la prossima settimana. Un parziale di 29-7 messo in piedi dai bianconeri a cavallo dei primi due quarti ha spianato la strada alla vittoria. Un match il quale si è aperto col vantaggio Nymburk di 10-6 nel segno di Benda. Bilbao replica con Vasiliadis,Hervelle e Rakovic (18 punti e 7/8 da due) e in un battibaleno il roster basco si ritrova avanti sul 21-40 nel pieno del secondo quarto. Il Cez controbatte con undici punti consecutivi, sei dei quali portano la firma di Hruban. Al rientro dagli spogliatoi Bilbao registrerà nuovamente le diciotto lunghezze di vantaggio (47-65) in seguito alla tripla realizzata da Moerman. Il match si ravviverà col contro break di 9-0 da parte dei cechi che assottiglierà il margine di svantaggio sui nove punti (56-65). Il gap verrà ridotto sino al 67-73, a quattro minuti dal suono della sirena finale. Bilbao avrà sangue freddo e l’8-0 finale chiuderà i conti ad un match  che decreta l’eliminazione del Nymburk dalla corsa al titolo. Per il Cez inutili ai fini della vittoria i 19 punti di Rancik e i 17 di Benda.

Cez Nymburk: Benda 17, Hruban 11, Welsh 6, Houska, Palyza 3, Necas 5, Rancik 19, Naymick 4, Pavkovic 1, Carter 1, Efevberha 2  

Uxue Bilbao Basket: Zisis 11, Rakovic 18, Pilepic 3, Hamilton 6, Mumbru 7, Hervelle 9, Moerman 5, Sanchez n.e., Lopez, Samb n.e. , Vasiliadis 17, Grimau  7

 

CLASSIFICA

Vef Riga 6 (3-2)

Uxue Bilbao Basket 6 3-2)

Valencia Basket 6 (3-2)

Cez basketball Nymburk 2 1-4)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here